Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 07:37

La vertenza barese

Om, c'è l'accordo: arrivano
assunzioni per utilitaria low cost

Om, c'è l'accordo: da domaniassunzioni per utilitaria low cost

«Domani partiranno le prime lettere di assunzione per i lavoratori dell'ex OM. Abbiamo appena firmato l'accordo con LCV-TUA Autoworks a Roma. È stata una battaglia lunga cinque anni, non sono mancati momenti difficili, ma non abbiamo mollato mai al fianco dei lavoratori, dei sindacati, delle famiglie». Così il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a margine della firma dell'accordo raggiunto sul progetto LCV-TUA Autoworks, che riguarda lo stabilimento ex Om Carrelli Elevatori di Bari-Modugno, al Ministero dello Sviluppo Economico. «Verrà costruita - ha aggiunto - una utilitaria a basso costo alimentata anche con motore elettrico, quella di Modugno sarà la prima fabbrica di auto pugliese». Per la Regione, oltre al presidente Emiliano, c’era anche Leo Caroli, della task force regionale per il lavoro.

«La sottoscrizione dell’atto di oggi è un bellissimo regalo di Natale per l’intera area metropolitana di Bari - dichiara il sindaco Decaro - perché le lettere di assunzione che saranno inviate ai lavoratori della ex Om carrelli elevatori rappresentano una vittoria e una grande occasione per tutto il territorio, che si appresta ad iniziare una nuova avventura. Quella di oggi è una firma che sancisce ufficialmente l’inizio della collaborazione tra l’area metropolitana barese e la TUA Industries, che produrrà vetture e quadricicli elettrici di ultima generazione nella zona industriale di Bari. Oggi poniamo fine ad una vertenza che ci ha tenuti con il fiato sospeso e ci ha visto tutti impegnati per oltre cinque anni, ma vogliamo anche sancire l’inizio di un rapporto che, ne sono sicuro, potrà avere effetti positivi per le aziende dell’indotto determinando così ulteriori assunzioni».

Per il sindaco di Modugno, Magrone, «è un giorno storico. Abbiamo fatto il nostro dovere, inizia una nuova vita. È stata una giornata in cui il Comune di Modugno ha difeso ancora una volta con i denti l’unica risorsa a garanzia della sicurezza per i lavoratori della ripresa del loro posto di lavoro: lo stabilimento ex Om». «Ora sono stati rimossi tutti gli ostacoli - conclude - Buona fortuna a tutti i lavoratori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione