Sabato 21 Luglio 2018 | 17:42

Al processo

Estetista uccisa a Mola
Imputato: sono innocente

«L'amavo e non avevo motivo di ucciderla». È in sintesi quello che ha dichiarato oggi in aula il 26enne Antonio Colamonico, unico imputato per l’omicidio della 29enne italo-brasiliana Bruna Bovino, uccisa il 12 dicembre 2013 nel centro estetico che gestiva a Mola di Bari. L'uomo, che è sposato e aveva una relazione con la donna si è sottoposto questa mattina all’esame, rispondendo alle domande dei pm Lino Giorgio Bruno e Antonino Lupo, dinanzi ai giudici della Corte di Assise di Bari.

Ha confermato che il giorno in cui Bruna è stata uccisa si erano visti. Lui era andato a trovarla nel centro estetico ed era rimasto con lei fino al primo pomeriggio. Ha poi detto di aver appreso quella stessa sera di quanto accaduto da un’amica in comune e di essersi recato sul posto. Ha negato di aver litigato con la donna, affermando invece che la stava aiutando a chiudere l’attività perché lei voleva trasferirsi in Lussemburgo e gli aveva anche chiesto di seguirla. Colamonico è detenuto per l'omicidio dal 9 aprile 2014 e si è sempre dichiarato innocente.

Stando alla ricostruzione fatta dagli inquirenti, la 29enne fu colpita al capo e al volto e successivamente, con un paio di forbici, alla nuca, al collo e al torace, poi strangolata e infine semicarbonizzata nell’incendio appiccato nei locali del centro estetico. Nel processo, che proseguirà all’udienza del 16 gennaio 2017 con i testi della difesa, sono costituiti parti civili la Regione Puglia, le due associazioni anti violenza Giraffa Onlus e Safiya Onlus e i parenti della vittima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari, terrorista iracheno torna libero e chiede asilo

Bari, terrorista iracheno torna libero e chiede asilo

 
Ristorazione, l'azienda Ladisaconferma trend crescita: +24%

Ristorazione, l'azienda Ladisa conferma trend crescita: +24%

 
Andria, mutilato il CrocifissoL'ira del vescovo: fatto grave

Andria, mutilato il Crocifisso
L'ira del vescovo: fatto grave

 
Gara Ilva, bufera su Di Maio«Annullamento è una follia»Cantone (Anac) frena sul parere

Gara Ilva, bufera su ministro Di Maio
«L'annullamento è una follia»
Cantone (Anac) frena sul parere

 
Nozze pugliesi per la show girl Justine Mattera. Pace fatta Nazzaro-Volpe

Nozze pugliesi per la show girl Justine Mattera. Pace fatta Nazzaro-Volpe

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
San Ferdinando, esecuzione in strada: commando fredda un pregiudicato

San Ferdinando, pregiudicato freddato nell'auto in centro Foto

 
Brindisi, assalto a bancomat:bandito ucciso dalla Polizia

Brindisi, assalto al bancomat: bandito ucciso in sparatoria con Polizia Foto

 

GDM.TV

Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 

PHOTONEWS