Sabato 18 Agosto 2018 | 07:10

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

monte sant'angelo

Ecco il testamento culturale
di zì Antonio, l'ultimo dei cantori

Antonio Piccininno, l'ultimo del nucleo storico dei Cantori di Carpino

Antonio Piccininno

MONTE SANT'ANGELO - A febbraio avrebbe compiuto 101 anni, ma Antonio Piccininno - lo zì Antonio del Gargano - ha lasciato la sua amata terra con accanto a sé quel tamburello e quelle nacchere che proprio qualche giorno fa ha suonato per l’ultima volta.
«Con la morte di zì Antonio, l'ultimo del nucleo storico dei Cantori di Carpino - commenta commosso il presidente del Parco Nazionale del Gargano Stefano Pecorella - se ne va un pezzo di storia del Gargano. Sta al nostro impegno tenerla viva, soprattutto tra le nuove generazioni, a cui va in eredità il grande testamento culturale ad opera di uno straordinario interprete dell'arte e della canzone contadina. Come Parco continueremo a promuovere ed a valorizzazione i suoi canti d'amore e le sue famose ninne-nanna che per intere generazioni hanno scandito la vita e i ritmi della civiltà contadina, rappresentata sul palcoscenico con tale grazia e naturale talento da aver indotto anche artisti di fama nazionale come Eugenio Bennato e Teresa De Sio a fare di Piccininno e degli altri Cantori di Carpino un simbolo di avanguardia folk, capace di andare ben oltre i confini del Gargano. Dopo il momento di dolore, bisognerà guardare avanti per intraprendere (con i sindaci, le istituzioni, gli artisti che hanno amato questo personaggio) tutte le iniziative necessarie per assegnare ad Antonio Piccininno, e più in generale agli interpreti della tradizione culturale del Gargano, i giusti e doverosi riconoscimenti».

«Non vi dimenticherò mai, vi porterò per sempre nel mio cuore! Queste - dice Michele Mangano de La Bella Cumpagnie - le parole che risuonano nella mia mente in continuazione dal momento in cui ho appreso della scomparsa dell'ultimo alfiere dei Cantori di Carpino, Zi 'Ntonio Piccininno. Nell'ultimo periodo avevamo condiviso molti momenti insieme e lui non faceva altro che ringraziarmi per il tempo, per l'affetto, per la presenza non rendendosi conto che chi doveva dire grazie ero io, perché ogni istante vissuto accanto a lui era un arricchirsi di umanità, saggezza, umiltà, valori che lui possedeva e donava a tutti. Il suo ricovero per una settimana presso la Clinica San Michele di Manfredonia è stato per me un dono, la possibilità di stargli accanto ore intere a cantare e parlare, a condividere momenti unici. Aspettava il mio arrivo per il pranzo e la cena, e se tardavo si rifiutava di mangiare perché doveva "venire Michelin". Abbiamo rispolverato il ricordo del viaggio insieme a Gerusalemme... lui dava coraggio ai più giovani che temevano l'aereo. Il giorno del suo rientro a Rodi Garganico presso la Casa per anziani in cui risiedeva, tardavo ad andare e lui , uomo deciso nonostante l'età, mi ha fatto chiamare telefonicamente dagli infermieri che mi hanno detto che Zi’ Ntonio aveva detto molto chiaramente che non sarebbe partito se io non fossi arrivato, perché doveva salutarmi... e così è stato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Lecce calcio, è ufficiale: in prestito arriva Venuti

Lecce calcio, è ufficiale: in prestito arriva Venuti

 
Si avvicinano alle sdraio di notte: due 16enni aggrediti dal custode di un lido

Si avvicinano alle sdraio di notte: due 16enni aggrediti dal custode di un lido

 
Il Foggia si fa il regalone e apre le braccia a Galano

Il Foggia si fa il «regalone» e apre le braccia a Galano

 
Baricalcio, per il Tribunale: «Giancaspro può disperdere il patrimonio»

Baricalcio, per il Tribunale: «Giancaspro può disperdere il patrimonio»

 
Gallipoli, palpeggia una 14enne: arrestato 50enne

Gallipoli, palpeggia sul molo una 14enne: arrestato

 
Bari, finisce sul lastrico per una cambiale protestata: «L’errore di un notaio ha rovinato la mia vita»

Bari, finisce sul lastrico per una cambiale protestata: «L’errore di un notaio mi ha rovinato la vita»

 
Bari calcio, società di Giancaspro ammessa al concordato

Bari calcio, società di Giancaspro ammessa al concordato

 
San Daniele Dop «taroccato», sequestro di 270mila prosciutti

San Daniele Dop «taroccato», sequestro di 270mila prosciutti

 

GDM.TV

Salento, 10 soccorsi per mare mossoUno motoscafo rischia di affondare

Salento, 10 soccorsi per mare mosso: un motoscafo rischia di affondare

 
Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 

PHOTONEWS