Cerca

Lunedì 18 Dicembre 2017 | 21:36

Irruzione nella notte

Decimo furto in tre mesi
all'Università di Lecce

Decismo furto in tre mesi all'Università di Lecce

All'Ateneo di Lecce niente telecamere di sorveglianza

LECCE - Puntatori laser, materiale meccanico e un grande schermo, sono stati rubati nella notte da persone non ancora identificate nelle stanze del Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università di Lecce. E’ questo il decimo furto che avviene all’interno dell’Università dal mese di settembre ed è avvenuto a poche ore di distanza da un’altra irruzione di ladri.

I ladri sono ancora una volta riusciti ad entrare, compiendo una effrazione, in una delle sedi del campus Ecotekne. Sono entrati nelle stanze dei docenti dopo aver infranto la cornice a vetro delle porte d’ingresso al piano terra e al primo piano, rovistando ovunque e portando via i puntatori laser contenuti in alcuni cassetti, materiale meccanico, uno schermo e qualche spicciolo. Sul posto per i rilievi è giunta una pattuglia delle Volanti della Questura. Nella zona non c'è alcun sistema di videosorveglianza che avrebbe potuto agevolare le indagini. I vari furti stanno allarmando i vertici dell'Ateneo salentino.

«Si tratta di episodi - denuncia il rettore Vincenzo Zara - che non soltanto danneggiano materialmente le sedi ma ledono la serenità di quanti vi operano e sottraggono risorse importanti per lo studio e la ricerca». Il problema verrà esaminato nella riunione del Consiglio di Amministrazione, nella prossima seduta del 19 dicembre: saranno discusse - è stato annunciato - decisioni inerenti gli aspetti di vigilanza e sorveglianza delle strutture universitarie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione