Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 16:38

riconoscimento

A Bari il Nicolino d'Oro
alla famiglia della Maugeri

A Bari il Nicolino d'Oro alla famiglia della Maugeri

A Bari 19ª edizione del Premio «Nicolino d’oro»

BARI - Un riconoscimento in ricordo di Maria Maugeri, recentemente scomparsa e impegnata nella tutela e nella salute dei cittadini di Bari è stato consegnato oggi alla famiglia dell’assessore comunale nell’ambito della diciannovesima edizione del Premio 'Nicolino d’orò che si è svolta, nella giornata dedicata al santo Patrono di Bari, San Nicola, nella sala consiliare del palazzo di Città. Il premio è promosso dal Circolo Acli-Dalfino, che ogni anno premia cittadini e associazioni baresi che si sono particolarmente distinti per iniziative che danno lustro alla città di Bari.

«In onore di Maria Maugeri - ha ricordato il sindaco di Bari, Antonio Decaro - intitoleremo il futuro parco nell’area dell’ex gasometro oltre alla zona bonificata dell’ex Fibronit per la quale Maria si è tanto generosamente impegnata nella sua attività di assessore comunale all’ambiente».

Durante la manifestazione è stato consegnato il premio 'Nicolino d’orò alla professoressa Clara Gelao direttore della Pinacoteca provinciale 'Corrado Giaquintò per «il suo attaccamento alla bellezza e al territorio"; al parroco di San Sabino, don Angelo Cassano, sacerdote con «la stola e il grembiule» per la sua dedizione agli ultimi e agli immigrati secondo le indicazioni di Don Tonino Bello; ai Vigili del Fuoco del Comando di Bari per «l'impegno profuso generosamente" nell’incidente ferroviario sulla tratta Corato-Andria nel luglio scorso dove morirono 25 persone e altre 50 rimasero ferite.

Inoltre sono stati premiati l’ufficiale della Guardia di Finanza, esperto di polizia tributaria, Giovanni Falacara, che nel suo privato «svolge con impegno cristiano e dedizione caritatevole l’attività di volontariato in favore degli ultimi"; lo storico medico pediatra della Città vecchia, Lorenzo Zonno, "il medico di tutti che con grande e generosa professionalità ha svolto la sua attività fra gli umili».

Ed infine il premio 'Nicolino d’orò è stato assegnato anche all’attore cabarettista Nico Salatino per «l'impegno che continuamente mostra nel portare alla ribalta le tradizioni culturali della sua città, che tanto ama».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione