Cerca

vittima un 40enne sulla statale 379 alle porte di brindisi

Esce dall'auto dopo un incidente
travolto e ucciso da un pirata

Scende dall'auto dopo incidente un pirata lo investe e lo uccide

BRINDISI - Travolto da un’auto pirata subito dopo avere avuto un incidente stradale lungo la statale 379, all’altezza dello svincolo «Brindisi Casale», nei pressi dell’autodemolizione «Cannone». È morto per le terribili ferite riportate il 40enne Francesco Montini, un giovane solare e dai modi gentili, figlio di Gianni Montini , noto assicuratore. A nulla è valsa la disperata fuga all’ospedale Perrino dove è deceduto subito dopo essere arrivato. La dinamica dell’incidente è ancora tutta da chiarire da parte dei carabinieri della Compagnia di Brindisi che insieme con colleghi della Stazione Casale, sono intervenuti intorno a mezzanotte e venti sul teatro della tragedia avvisati da alcuni automobilisti di passaggio. La dinamica dell’accaduto presenta ancora aspetti poco chiari su cui stanno indagando i carabinieri. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, che era alla guida della sua Bmw X3, avrebbe perso il controllo del mezzo finendo contro lo spartitraffico. A questo punto, non è certo se Montini sia uscito dall’auto di sua volontà o se sia stato sbalzato fuori in seguito all’impatto. E’ stato quindi investito da un’altra vettura che sopraggiungeva e il cui conducente non si è fermato a soccorrerlo. Sul posto è intervenuto anche personale dei vigili del fuoco e del 118.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400