Cerca

promossi e bocciati

La classifica: le migliori
scuole della Basilicata

istituti scolastici superiori Stilata una classifica in base ai voti ottenuti dagli studenti

La classifica: le migliori scuole della Basilicata

PIERO MIOLLA

Famiglie e studenti hanno uno strumento in più per scegliere il loro percorso scolastico, almeno per ciò che concerne la scuola superiore: si tratta di eduscopio.it, piattaforma online creata dalla Fondazione Agnelli per valutare gli esiti successivi della formazione secondaria, vale a dire i risultati universitari. L’obiettivo è fornire a chi deve scegliere l’indirizzo indicazioni di qualità sull’offerta formativa della propria zona. La piattaforma elenca tutte le scuole della propria regione per indirizzo e le ordina in base al cosiddetto indice Fga. Di cosa si tratta? Dell’indicatore che tiene conto sia della bravura degli studenti universitari, cioè della media dei voti che conseguono, che della rapidità nel superare gli esami. Famiglie e studenti che dovranno scegliere la scuola secondaria, quindi, con questa piattaforma potranno assumere informazioni dettagliate sulle scuole del loro circondario, ivi comprese classificazioni, percentuali (di diplomati, di immatricolati all’università), crediti e media dei voti che coloro che le hanno frequentate hanno ottenuto all’università. Eduscopio, infatti, ricostruisce proprio le carriere universitarie degli studenti, grazie alle informazioni contenute nella banca dati dell’Ans (Anagrafe Nazionale degli Studenti universitari) del Ministero dell’Istruzione, che raccoglie i dati amministrativi ricevuti dalle segreterie di ateneo.

Dati che riguardano tutti gli studenti iscritti in atenei italiani, sia pubblici che privati, ma non coprono altri enti di istruzione avanzata come l’alta formazione artistica, musicale e coreutica o gli istituti tecnici superiori. Vengono considerati sia gli immatricolati iscritti regolarmente, quelli, cioè, che hanno proseguito gli studi al livello universitario immediatamente dopo aver conseguito il diploma, che i ritardatari, che però si iscrivono al massimo entro due anni dal conseguimento del diploma. Il totale di studenti monitorati è di 716.447, anche se gli ultimi esami presi in analisi, a causa del lento aggiornamento dell’Ans, sono quelli sostenuti entro la primavera del 2015. Spulciando tra gli indici Fga delle scuole lucane, si scopre che l’istituto che ha tale indicatore al massimo è il liceo classico «Carlomagno» di Lauria, con un indice di 79,78, seguito dallo scientifico «Galilei» di Potenza con un punteggio di 78,13.

Terzo ancora un liceo scientifico, il «Pentassuglia» di Matera con 77,1. Il «Carlomagno», tra le altre cose, ha una media voto di maturità di 84,5, per ciò che concerne coloro che poi si sono regolarmente immatricolati all’università, mentre è di 73.4 tra coloro che, invece, non hanno proseguito gli studi. A tal proposito, il «Carlomagno» di Lauria fa registrare l’84% di studenti che si immatricolano e superano il primo anno, il 9% di non immatricolati e l’8 di immatricolati che, però, non superano il primo anno all’università. Infine, il 46,7% dei maturi dell’istituto lauriota sceglie altre università, il 20 l’ateneo di Salerno, il 9,5 Roma 1 e solo il 7,6 quello lucano. Gli indici di eduscopio, in ogni caso, non possono essere esaustivi della bontà dell’offerta formativa, anche perché ciascun istituto mantiene comunque le sue peculiarità e rappresenta pur sempre un baluardo importante per il proprio territorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400