Cerca

emergenza

Confagricoltura
«Nessuna prova
di xylella nel Tarantino»

Dopo specifici controlli le piante presenti sul territorio della provincia di Taranto non risultano intaccate dall’infezione

ulivo, xylella

BARI - «L'allarme lanciato in queste ultime ore sulla possibile avanzata dell’infezione del batterio Xylella fastidiosa nel territorio di Avetrana, in provincia di Taranto, risulta assolutamente privo di fondamento». Confagricoltura Puglia, attraverso le parole del presidente Donato Rossi, chiede cautela nella diffusione di notizie a proposito del propagarsi dell’infezione degli olivi verso Taranto.
«Non c'è alcuna evidenza - spiega il presidente Rossi - che le notizie e le immagini diffuse nei servizi giornalistici degli ultimi giorni abbiano a che fare con la Xylella, anche perché, come ben sappiamo, l’infezione ha una sintomatologia manifesta ben precisa che non ha nulla a che fare con quanto rilevato finora».

Confagricoltura Puglia sposa così in pieno la posizione assunta dal Comune di Avetrana e dall’Ispettorato provinciale dell’agricoltura (Ipa) che, dopo specifici controlli, confermano che le piante presenti sul territorio della provincia di Taranto - riferisce la nota - non sono state intaccate dall’infezione.
«Sosterremo ogni iniziativa volta a verificare la situazione e a valutare lo stato di salute dell’olivicoltura tarantina - aggiunge Rossi - ma ci opporremo fortemente, come finora abbiamo fatto, ad ogni forma di speculazione e di alterazione della realtà, volte esclusivamente ad esasperare i toni di un dibattito che, in questo momento più che mai, ha bisogno di approfondimento da parte di specifiche professionalità e competenze e non di approssimazione e isterismi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400