Cerca

brindisi

La Provincia paga 2 volte
lo stipendio ai dipendenti

La Provincia paga 2 volte lo stipendio ai dipendenti

I dipendenti della Provincia avranno di certo... strabuzzato gli occhi nel momento in cui, leggendo l’estratto conto presso la propria banca - in concomitanza del giorno in cui è previsto il pagamento degli emolumenti (ovvero, il 25) - si sono accorti di aver ricevuto il doppio di quanto loro spettante.

In un periodo di totale incertezza del loro futuro - con le Province in “odore” di smobilitazione - al limite si sarebbero aspettati di restare a... mani vuote, non certo di ritrovarsi in un solo colpo un simile gruzzoletto. L’illusione che si trattasse di un gesto di “magnanimità” (magari a titolo di compenso per le “pene” sofferte negli ultimi 2-3 anni) è subito svanita quando il presidente Maurizio Bruno ha pubblicamente - e candidamente - ammesso che si è trattato solo ed esclusivamente di un banale, quanto grossolano errore e che, quindi, quella somma di denaro in più va di certo restituita.

«Per un mero disguido tecnico, indipendente dalla volontà degli uffici della Provincia di Brindisi, ma da addebitare unicamente alla Tesoreria dell’Ente, la Banca Monte dei Paschi di Siena - si legge in una nota diffusa dall’Ente di via de Leo - i dipendenti si sono visti accreditare nella giornata del 25 ottobre, per due volte, gli emolumenti relativi, con lo stesso importo, al mese di settembre, creando forti disagi. Il presidente Bruno si dice rammaricato per questo inconveniente ed invita urgentemente l’istituto bancario a porre maggiore attenzione per evitare di creare ulteriori disagi al personale della Provincia, costretto adesso a restituire la mensilità ricevuta indebitamente e non voluta».

Una precisazione non casuale, quest’ultima, da interpretare come invito (o, meglio, sollecito, se non proprio... diffida) a procedere immediatamente alla resa del denaro, visti anche i tempi grami vissuti dall’Ente, le cui risorse finanziarie sono state ormai ridotte all’osso dai continui tagli imposti dal Governo. [p. potì]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400