Cerca

San Pio

Distrutta dalle fiamme
una vecchia chiesa
a Margherita di Savoia

margherita di Savoia chiesa bruciata

foto Calvaresi

MARGHERITA DI SAVOIA (BARLETTA - ANDRIA - TRANI) - Da oggi avrebbe dovuto ospitare due famiglie rimaste senza casa ma la vecchia chiesa di 'San Pio', a Margherita di Savoia, è stata distrutta nella notte da un incendio le cui cause sono in corso di accertamento da parte dei carabinieri. La struttura, per lo più fatta in legno, era utilizzata per attività ricreative e destinata a diventare sede cittadina della Caritas. La scorsa notte le fiamme hanno distrutto completamente la chiesetta intitolata al santo di Pietrelcina, che si trova in nel quartiere residenziale 'Isola Verde-Città giardino', di Margherita di Savoia, nel nord barese, un quartiere che conta oltre un migliaio di residenti.

«Sarebbero venuti a stare nella vecchia chiesa di «San Pio» proprio oggi, ma non sarà possibile perché quel luogo non c'è più, è andato distrutto nell’incendio», spiega, riferendosi alle due famiglie che da oggi avrebbero trovato ospitalità nella struttura, il parroco della nuova chiesa di 'San Pio', don Roberto Vaccariello, inaugurata un anno fa. «Quel luogo per il quale il vescovo Giovanni Battista Pichierri, aveva dato la disponibilità, - aggiunge - era destinato alla Caritas».

Indagini sono in corso da parte dei carabinieri, al cui vaglio c'è quanto relazionato dai vigili del fuoco intervenuti per spegnere le fiamme, per accertare se si sia trattato di un incendio doloso.

VENERDI' UNA FIACCOLATA - Una fiaccolata seguita da una messa celebrata dal vescovo, monsignor Giovanni Battista Pichierri, è stata organizzata, congiuntamente dalla amministrazione comunale di Margherita di Savoia, a nord di Bari, e dalla diocesi di Barletta e Trani, dopo l’incendio che, nella tarda serata di ieri, ha distrutto la vecchia chiesa di «San Pio», in un quartiere residenziale del centro salinaro, «Città Giardino», luogo destinato a ospitare, già da oggi, due famiglie rimaste senza casa.

«Siamo indignati per la ferita inferta all’intera comunità salinara», si legge in una nota dell’amministrazione comunale. La fiaccolata si terrà venerdì 21 ottobre alle ore 18,30 e partirà proprio dal sito della vecchia chiesa incendiata, si snoderà verso la nuova chiesa, dove sarà celebrata una messa, presieduta dall’Arcivescovo e concelebrata da tutti i sacerdoti della città, alla presenza delle autorità civili e militari. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400