Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 08:53

A Putignano

Picchiano ed estorcono
220 euro a un operaio
tre in manette nel Barese

In un caso la vittima sarebbe stata rapinata per strada di 20 euro

Tre persone sono state arrestate dai Carabinieri a Putignano, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare, perchè accusate di aver taglieggiato un operaio costringendolo a versare 220 euro. In manette sono finiti Tommaso Putignano, 42 anni, sorvegliato speciale di p.s. con obbligo di soggiorno;Pierpaolo Campanella, 36enne e Pietro damaso, 58enne. 

Nel corso dell’attività investigativa, coordinata dal pm Giuseppe Dentamaro, i militari della Stazione di Putignano sono riusciti a documentare l’attività illecita posta in essere dai tre malfattori che, nell’arco temporale compreso tra i mesi di giugno e settembre scorsi, a più riprese, mediante violenza e minacce di morte, hanno richiesto ad un giovane operaio del luogo di corrispondergli una somma di denaro, riuscendo a sottrargli  complessivamente euro 220 in contanti.

La sfrontatezza dei tre malfattori è risultata tanto grave al punto che, in ben due  circostanze, i tre  hanno difatti rapinato la loro vittima. In una occasione hanno asportato al giovane 20 euro, dopo averlo picchiato con schiaffi e pugni; in un'altra, una volta introdottisi all’interno della sua auto, gli hanno portato via le chiavi del veicolo, le chiavi di casa ed un telefono cellulare. Tali azioni violente sono avvenute lungo la pubblica via e pertanto notate da numerosi passanti che, sentiti dai Carabinieri, hanno permesso di ricostruire il comportamento criminale dei tre soggetti, finiti in cella per concorso in rapina ed estorsione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione