Cerca

Davanti alla Regione

Potenza, imprenditore protesta
«La burocrazia mi danneggia»

Secondo lui, alcuni atti amministrativi ostacolerebbero la messa in sicurezza della struttura del suo lido

Potenza, imprenditore protesta«La burocrazia mi danneggia»

Un imprenditore del settore balneare, Pasquale Faraco, titolare di uno stabilimento a Policoro (Matera), ha organizzato un presidio stamani a Potenza, davanti alla sede della Regione, per protestare contro alcune decisioni amministrative che gli imporrebbero di spostare la sua struttura a circa otto metri dalla riva, «mettendo a rischio così lo stabilimento durante le mareggiate del periodo invernale».
L’imprenditore ha anche annunciato l’intenzione di iniziare uno sciopero della fame e della sete. Faraco aveva chiesto e ottenuto dall’Ufficio regionale del Demanio marittimo, secondo quanto ha lui stesso spiegato ai cronisti, di poter arretrare la struttura a 15 metri dalla battigia, pagando anche il canone previsto dalla legge. L’ufficio ambiente della Regione gli avrebbe però chiesto una distanza inferiore, per i vincoli che riguardano l’area alle spalle dello stabilimento: Faraco ha quindi ricordato che «altre strutture, simili e contigue, sono più vicine al lungomare rispetto alle distanze che mi impongono gli uffici regionali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400