Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 08:40

omicidio stradale

Anziano travolto e ucciso
condanna a 8 anni 4 mesi

incidente stradale

BARI - Il gup del Tribunale di Bari Rosa Anna Depalo ha condannato alla pena complessiva di 8 anni e 4 mesi di reclusione il 24enne Vito Ramunno, sotto processo per aver travolto e ucciso con l’auto il 76enne Francesco Zaccheo a Palo del Colle l’8 giugno 2015 mentre era alla guida sotto l'effetto di droghe e per essere poi fuggito abbandonando la vittima sull'asfalto.
Nel dicembre 2015 il Tribunale di Bari rigettò la proposta di patteggiamento a 3 anni e 6 mesi di reclusione e oggi, al termine del processo celebrato con il rito abbreviato, Ramunno è stato condannato per omicidio colposo aggravato dalla guida sotto effetto di droghe e senza patente, l’elevata velocità, l'omissione di soccorso e la frode processuale, per aver tentato di eliminare le tracce dell’impatto. Il giudice ha condannato il 24enne anche al risarcimento danni nei confronti dei familiari della vittima, costituiti parte civile.

Stando alla ricostruzione fatta dai Carabinieri, coordinati dal pm Marcello Quercia, Zaccheo stava percorrendo via Ciavriello nella sua corsia di marcia e in sella a un ciclomotore, quando fu travolto dal ragazzo che gli piombò addosso a tutta velocità con un’Alfa 156, poi risultata non sua e senza assicurazione. Il 24enne, già noto alle forze dell’ordine, lasciò il 76enne esanime sull'asfalto e fuggì. Dopo aver bruciato la vettura, tornò sul luogo dell’incidente mescolandosi alla folla per cercare di rimuovere dalla strada i pezzi dell’auto. Notato dai carabinieri, intervenuti sul posto per i rilievi, tentò la fuga a piedi nelle campagne circostanti, ma fu raggiunto e arrestato ed è ancora oggi detenuto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione