Cerca

Disastro ambientale

Processo Ilva a Taranto
«No a eccezioni difesa
su responsabili civili»

Ilva

TARANTO - Respinte le eccezioni della difesa contro la citazione dei responsabili civili nel processo 'Ambiente Svendutò sul presunto disastro ambientale causato dall’Ilva. Il presidente della Corte, d’Assise Michele Petrangelo, ha letto per due ore una ordinanza che ritiene infondate le argomentazioni avanzate e conferma la presenza di Riva Fire e Riva Forni Elettrici (oltre alla Regione Puglia) in qualità di responsabili civili.

Il collegio giudicante ha inoltre respinto le eccezioni contro la costituzione delle parte civili, ha accolto invece quelle che riguardano coloro che si ritengono vittime di un danno ambientale nei confronti degli imputati che rispondono di omicidio colposo per due incidenti mortali sul lavoro. L’udienza prosegue con l’esame delle eccezioni preliminari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400