Cerca

valle d'itria

Un territorio in pericolo
specie dopo i nubifragi

strade allagate

FASANO - Buona parte del territorio di Fasano soggetto ancora ad eventi critici di natura idrogeologica. Lo dimostrano gli ultimi nubifragi che hanno interessato il territorio creando disagi soprattutto alla viabilità lungo alcune direttrici principali. Urge, dunque, procedere alla messa in sicurezza del territorio con la realizzazione di opere che convogliano le acque meteoriche dalla collina al mare, così come accaduto negli anni passati per la zona di Montalbano.

A Montalbano, infatti, una violenta alluvione verificatasi la notte del 29 settembre del 2003 determinò ingenti danni a infrastrutture pubbliche ma anche ai privati oltre che al comparto agricolo. All’epoca attraverso due finanziamenti furono progettati e realizzati dei canaloni che oggi – alla luce anche di diversi altri eventi calamitosi avvenuti negli anni – permettono di tenere in sicurezza il centro abitato della frazione più a sud di Fasano.

Progetti identici si stanno definendo per la zona di Pezze di Greco ed anche (come vi riferiamo a fianco) per Fasano città.
Intanto i nubifragi delle settimane scorse hanno confermato i punti critici del Fasanese – oltre ai centri abitati di Torre Canne, Pezze di Greco e Fasano - sui quali intervenire per mettere in sicurezza il territorio e i cittadini: la provinciale Pozzo Faceto-Torre Canne all’altezza del sottopassaggio nei pressi della stazione di Cisternino, la provinciale Pezze di Greco-Torre Canne all’altezza del cavalca ferrovia di Torre Spaccata, la provinciale Fasano-Savelletri all’altezza del sottopassaggio della stazione di Fasano e la strada comunale Carbonelli dove vi è un altro sottopassaggio che sistematicamente si allaga.

Una interrogazione urgente è stata presentata nei giorni scorsi dal consigliere comunale dei “Circoli Nuova Fasano” Antonio Scianaro relativamente al problema della mitigazione del rischio idrogeologico e alla annosa questione del “cavalcaferrovia della vergogna, ovvero la eterna opera incompiuta del cavalca ferrovia lungo la provinciale Pozzo Faceto-Torre Canne.

“In questi giorni – si legge nella interrogazione inviata al sindaco di Fasano Francesco Zaccaria e al presidente del Consiglio Comunale Vittorio Saponaro - come già preannunciato dalle previsioni metereologiche la Puglia in particolare ed il nostro territorio sono stati oggetto di forti e copiose precipitazioni ed ingenti sono stati i danni e i disagi che cittadini residenti e turisti presenti, hanno subito in termini di mobilità e sicurezza; fenomeni e disagi che si ripetono puntualmente anche per la scarsa manutenzione ordinaria”.
Alla luce di ciò Scianaro chiede “al sindaco e all’assessore ai lavori pubblici quali iniziative intendono assumere per prevenire questi fenomeni; il punto della situazione dei finanziamenti ministeriali e regionali di svariati milioni di euro, di cui ha beneficiato questo Comune per la mitigazione del rischio idrogeologico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400