Cerca

serie b

il mercato entra nel vivo

serie b

BARI - Sabelli va o resta? In casa Bari tiene banco la situazione del terzino romano che sembrava ormai destinato a lasciare la squadra biancorossa per passare al Carpi. Un’operazione studiata sulla base del prestito oneroso con diritto di riscatto fissato sui 2,5 milioni. Il trasferimento, tuttavia, finora non si è concretizzato: l’impressione, anzi, è che l’affare con la società emiliana vada sfumando. Il Carpi, infatti, non sembra venire incontro né alla volontà di riconoscere un corrispettivo sul passaggio a titolo temporaneo, né è favorevole a fissare un obbligo di riscatto da esercitare a fine campionato. E allora, almeno per ora, Sabelli non si muove.

Ieri, peraltro, è stato proprio il presidente Gianluca Paparesta (che ha assistito all’allenamento pomeridiano insieme al ds Razvan Zamfir) a rassicurare un drappello di tifosi che gli chiedevano lumi sui prossimi movimenti del club. Il massimo dirigente dei galletti ha confermato l’intenzione di rafforzare la squadra per non mollare alcun obiettivo di prestigio (malgrado il distacco dal Crotone capolista sia salito a 12 punti e quello dal Cagliari, secondo, sia di dieci lunghezze) ribadendo che nessuno dei pezzi pregiati sarà ceduto se non per ottenere una tangibile convenienza tecnica e finanziaria. Sabelli, peraltro, non è nel mirino solo del Carpi: piace pure a Sassuolo, Napoli, Sampdoria e Fiorentina. Pertanto, altre opportunità potrebbero nascere nelle prossime ore.

In stand by pure la posizione di Marco Romizi: il 25enne centrocampista è nel mirino della Salernitana e soprattutto dello Spezia, ma anche il mediano originario di Arezzo non dovrebbe partire a stretto giro. Al contempo, si attendono altri colpi in entrata. In evoluzione in particolare la trattativa su Jacopo Dezi: l’entourage del 23enne abruzzese intende trovare una sistemazione entro venerdì. Anche in questo caso il Carpi, che aveva cercato il giocatore del Napoli, non ha dato concreto seguito ai primi interessamenti. Il Bari, quindi, pare di nuovo in pole position per la mezzala di qualità espressamente richiesta dal tecnico Andrea Camplone. Non dovrebbe essere un problema l’intesa con il club partenopeo sulla base di un prestito con diritto di riscatto: con ogni probabilità, oggi a Milano Paparesta e Zamfir proveranno a chiudere l’acquisto.

Previsto pure un dialogo con il Bologna per il terzino sinistro Archimede Morleo, 32 anni. Ad oggi, la candidatura del laterale originario di Mesagne sembra la più concreta per colmare la lacuna sulla corsia mancina della retroguardia. In alternativa, si seguono sempre Carlo Mammarella, 33enne del Lanciano, nonché Mario Camora, 29 anni, in forza al Cluj. Circola, intanto, con insistenza il nome di Michele Rocca, talentino della Sampdoria che il sei febbraio compirà vent’anni. Esploso nella Primavera dell’Inter dove militava prevalentemente da trequartista, può essere utilizzato pure da mezzala o da regista puro. La società ligure (che la scorsa estate ha investito un milione per acquisirlo) è disponibile al prestito per concedergli maggiore spazio nella seconda parte della stagione: il Bari ci sta pensando.

In uscita, si attendono proposte per Donati ed il centravanti greco Petropoulos, ma non sono inamovibili nemmeno Contini (timidamente cercato dal Latina) e Gemiti che resta tra i desideri della Pro Vercelli.

Davide Lattanzi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400