Cerca

Patto per la Puglia

Ecco 151 milioni di euro
per la Taranto-Avetrana

Ieri la firma da parte di Renzi Il Governo trova 151 milioni di euro per la nuova litoranea. Fondi Cipe per il terzo lotto

 Ecco 151 milioni di euro per la Taranto-Avetrana

FABIO VENERE

Nel Patto per la Puglia i soldi per la nuova strada Taranto-Avetrana. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, firmando ieri a Bari l’elenco delle opere da finanziare ha sbloccato le risorse (151 milioni di euro) per la nuova litoranea interna.

Il terzo lotto della Tangenziale Sud, quello da Taranto Due a Talsano, verrà invece realizzato facendo ricorso a dei fondi Cipe per 58 milioni di euro. Sono in fase di superamento, intanto, i problemi che hanno bloccato per quasi un anno il cantiere del primo lotto quello che va da via Consiglio sino a via Lago di Pergusa. Nelle prossime settimane, infatti, la Regione Puglia dovrebbe sbloccare il contenzioso che si aperto con l’impresa appaltatrice e con l’Aqp per quel che riguarda il nuovo impianto fognante. I lavori di questo primo lotto, salvo imprevisti, potrebbero poi concludersi nella prossima primavera. Analogamente, sempre tra aprile e giugno prossimi potrebbero terminare anche gli interventi previsti nell’ambito del secondo lotto, ovvero quello che va dalle rotatorie poste lungo la strada per Lama sino a via Rapiddi (i lavori, in questo caso, sono in corso). Il terzo lotto, quello che sarà finanziato con nuovi fondi Cipe, che è compreso tra Taranto Due ed il cimitero di Talsano.

Il progetto completo, quello relativo al percorso che va dal cimitero di Talsano ad Avetrana, mancanza dei finanziamenti a parte, peraltro era stato sinora bloccato anche dalle resistenze delle associazioni ambientaliste e da alcuni amministratori dei dieci Comuni che insistono nel tragitto interessato dal progetto. E tutto questo ha già fatto rivedere il progetto originario riducendo la larghezza della strada. Che, inizialmente, avrebbe dovuto essere ampia come una super strada e che, invece, ora sarà larga appena 10,50 metri.

La Talsano-Avetrana prevede l’arretramento della attuale litoranea, utilizzando in massima parte la strada provinciale «Salentina» con ovvi allargamenti e miglioramenti per la messa in sicurezza, oltre ad un cospicuo tratto in variante nel tratto Talsano-Pulsano est; la parte innovativa, e dalle indubbie prospettive di sviluppo turistico.

Il riferimento è alla sistemazione dell’attuale litoranea. È previsto, infatti, un senso unico dalla «Baia dei Pescatori», al confine tra Leporano e Pulsano, sino a Torre Colimena, nella direzione da Taranto verso Avetrana, affiancato da una pista ciclo-pedonale che rientra nel più ampio percorso di mobilità sostenibile interregionale già noto come «Ciclovia dello Jonio» da Reggio Calabria sino a Crati nel Sud Salento.

Completeranno le previsioni del progetto della Provincia di Taranto, i raccordi viari tra la vecchia litoranea e quella interna, aree di parcheggio sostitutive dei parcheggi selvaggi sulle dune ed in mezzo alla corsia di marcia, nonché aree per la sosta di camper.

È prevista anche una viabilità minore, con delimitazione costituita da muri a secco, pavimentazioni ecologiche ed utilizzo in massima parte di strade minori o campestri esistenti per il percorso inverso al senso unico previsto sulla litoranea, ovviamente in direzione da Avetrana verso Taranto.

Ma, a quanto è dato sapere negli ambienti vicini alla Provincia, questo dato positivo sui finanziamenti costituisce solo il primo di una serie di traguardi che, partendo da una sana e ritrovata concertazione tra istituzioni, rappresentanze produttive e categorie sociali, potrebbe portare portare alla realizzazione di importanti interventi infrastrutturali e di servizio per l’intero territorio provinciale.

Una prima definizione di questi obbiettivi si è ottenuta con l’assemblea dei sindaci della Provincia di Taranto, che, lo scorso 20 aprile, hanno condiviso la necessità di realizzare, a breve e medio termine, con il ciclo dei fondi europei 2014-2020, da integrare con risorse statali e regionali una serie di importanti opere infrastrutturali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400