Cerca

Induzione indebita

De Filippo indagato
verso archiviazione

Inchiesta petrolio in Basilicata indagato sottosegretario De Filippo

POTENZA - Il pm di Potenza, Anna Gloria Piccininni, potrebbe depositare nei prossimi giorni la richiesta di archiviazione per il Sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo (Pd), indagato per induzione indebita nell’ambito di un’inchiesta sullo smaltimento degli scarti di produzione di alcune aziende di allevamento in una centrale a biomasse di Picerno (Potenza). Secondo quanto si è appreso in ambienti giudiziari potentini, la posizione del sottosegretario è stata comunque già stralciata nei mesi scorsi: il pm sta valutando ulteriori elementi, dopo di che dovrebbe decidere performulare la richiesta di archiviazione.

Sempre nel Palazzo di giustizia di Potenza, si è appreso stamani che il gip, Amerigo Palma, non ha ancora ricevuto la richiesta di archiviazione. Interpellato dall’ANSA, De Filippo ha detto «di non aver ricevuto alcuna comunicazione dalla Procura».

Durante le indagini, la Guardia di Finanza ha accertato che il Sottosegretario ha incontrato un imprenditore potentino, Donato Curcio, coinvolto nell’inchiesta. Secondo i pm l'imprenditore avrebbe chiesto informazioni sullo sblocco di fondi destinati all’abbattimento di maiali colpiti da una malattia, ma poi non ci sarebbero stati sviluppi in questo senso e quindi la posizione di De Filippo - si è appreso in ambienti giudiziari - va verso l’archiviazione. «Curcio - ha evidenziato il Sottosegretario alla Salute - mi chiese un incontro. Per anni lo stesso Curcio ha ricoperto il ruolo di presidente dell’Associazione provinciale di Potenza degli allevatori e altri ruoli nella Coldiretti nazionale e regionale: è normale per un uomo politico incontrare e parlare con persone che ricoprono ruoli istituzionali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400