Cerca

Martedì 22 Maggio 2018 | 19:39

agricoltura

Crollano i prezzi
per l'uva lucana

uva bianca

di PIERO MIOLLA

L’uva da tavola del Metapontino rischia di rimanere invenduta o di essere acquistata a prezzi sempre più bassi. L’allarme, lanciato dalla Cia (Confederazione italiana agricoltura), trova terreno fertile tra i produttori, che segnalano non solo le quotazioni basse e la concorrenza estera, ma anche una totale assenza di tutela a livello governativo e il rischio concreto che l’uva da tavola si trovi costretta in una sorta di imbuto tra i prezzi sempre più bassi e il rischio di rimanere invenduta. Benvenuti nella «California del Sud», l’area lucana che costeggia il mare Jonio che, ormai da anni, è un punto di riferimento importante per l’agricoltura di qualità, anche per l’estero. In questa fascia che va da Bernalda a Nova Siri, passando per Pisticci, Scanzano Jonico, Policoro e Rotondella, si coltivano fragole, insalata, pesche e tanti altri prodotti, tra i quali, appunto, anche l’uva da tavola. Naturalmente non è la sola area della Basilicata: anche nel Vulture-Melfese, ad esempio, ci sono numerosi produttori di uva, non solo da tavola.

Il problema è comune a tutti: la produzione si mantiene, sia quantitativamente sia qualitativamente, stabile ma i prezzi crollano. C’è troppa uva estera sui mercati: tenendo conto che il fabbisogno è sostanzialmente sempre lo stesso, la presenza eccessiva di uva (spesso di qualità inferiore a quella lucana) determina l’abbassamento dei prezzi e anche il rischio concreto che il prodotto resti invenduto. Cosa fare? Fino ad ora, denunciano i produttori lucani, praticamente non è stato fatto nulla: l’Italia è inserita in un contesto globalizzato e non può contravvenire a trattati internazionali e patti di vario genere. L’Europa, ovviamente, non fa che aumentare questo disagio con il risultato che a farne le spese sono quasi sempre coloro che producono uva di qualità. Cioè i lucani, ma non solo.

Come detto la Cia ha lanciato l’allarme, snocciolando anche cifre e prezzi: la varietà senza semi, quella più richiesta, è quotata tra i 70 e i 90 centesimi al chilo. L’uva Vittoria a 48 centesimi (-17,4 per cento nelle ultime settimane), mentre la Palieri a 60 (-11,1) e l’Apirene a 80: qui non ci sarebbero variazioni. Va ricordato che la Basilicata, con i suoi oltre 177mila quintali di uva da tavola prodotti ogni anno rappresenta l’1,4 per cento della produzione italiana: si contende con le Marche lo scettro di terzo polo produttivo dell’uva da tavola in Italia, dopo Puglia e Sicilia. Per capirci, si tratta di numeri decisamente inferiori rispetto a quelli della superficie viticola da vino (quasi 6mila ettari, con una produzione di 185mila ettolitri di vino). In ogni caso le prospettive, sempre secondo la Cia, non sarebbero completamente negative: la situazione, infatti, dovrebbe migliorare nei prossimi giorni, tenuto conto che, solitamente, a Ferragosto non c’è grande richiesta di uva da tavola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Interruzione volontaria della gravidanza, respinta proposta per concreta attuazione

Interruzione volontaria della gravidanza, respinta proposta per piena attuazione

 
Lutto cittadino per la morte dell'operaio all'Ilva

Lutto cittadino per la morte dell'operaio all'Ilva

 
Race for the cure, corsa contro il tumore al seno

Race for the cure, corsa contro il tumore al seno

 
Matera, ecco il progettodella stazione Fal di Boeri

Matera, ecco il progetto
della stazione Fal di Boeri

 
Andria, minaccia imprenditoreper estorcere denaro: in cella

Andria, minaccia imprenditore
per estorcere denaro: in cella

 
Tribunale Lucera chiuso, sindaco s'incatena. «Va salvato»

Tribunale Lucera chiuso, sindaco s'incatena. «Va salvato»

 
Start-up innovative, da Puglia10 milioni in 3 anni

Start-up innovative, da Puglia 10 milioni in 3 anni

 
Racale, villa abusiva con piscinacostruita in zona vincolata

Racale, villa abusiva con piscina costruita in zona vincolata

 

MEDIAGALLERY

Blitz a Taranto contro gang di narco rapinatori: «Te lo vuoi fare il dottore?»

Blitz a Taranto, le intercettazioni: «Te lo vuoi fare il dottore?»

 
Rapinatori cantanti incastratida un video su You Tube

Rapinatori cantanti incastrati
da un video su You Tube

 
Emergenza cinghiali a Bari22 catturati e trasferiti in riserva

Emergenza cinghiali a Bari
22 catturati e trasferiti in riserva

 
Restart, così i piatti del futuro di Ladisa  a Bari

Restart, così i piatti del futuro di Ladisa a Bari

 
In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

 
Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

 
Molestie su minorenni, polizia arresta 51enne

Molestie su ragazzine, polizia arresta 51enne VIDEO

 
Sequestrata una discarica abusiva a Sannicandro di Bari

Sequestrata una discarica abusiva a Sannicandro di Bari

 

LAGAZZETTA.TV

Italia TV
Conte promosso a pieni voti dai suoi studenti

Conte promosso a pieni voti dai suoi studenti

 
Mondo TV
Israele attacca con F35, 'e' il primo al mondo'

Israele attacca con F35, 'e' il primo al mondo'

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 18

Ansatg delle ore 18

 
Spettacolo TV
Nozze in vista per Hugh Grant

Nozze in vista per Hugh Grant

 
Meteo TV
Previsioni meteo per mercoledi', 23 maggio 2018

Previsioni meteo per mercoledi', 23 maggio 2018

 
Economia TV
Sony compra quota di maggioranza in EMI Music

Sony compra quota di maggioranza in EMI Music

 
Calcio TV
Buffon: Nazionale? Tolgo disagio e imbarazzo a tutti

Buffon: Nazionale? Tolgo disagio e imbarazzo a tutti

 
Sport TV
Nadal a Roma, Re per l'8/a volta

Nadal a Roma, Re per l'8/a volta