Cerca

cultura

Canne della battaglia
chiusa a Ferragosto
monta la polemica

canne della battaglia

BARLETTA - Siti culturali aperti a Ferragosto ma non quello più importante del territorio, Canne della Battaglia. Sulla polemica in atto da giorni che ha registrato interventi da parte di organizzazioni sindacali (Fp-Cgil e Unimpresa Bat) interviene con una dura presa di posizione Cosimo Cannito, consigliere comunale socialista. «Non ci sono alibi e giustificazioni per l’Amministrazione Comunale di Barletta per la figuraccia rimediata il 15 agosto causa chiusura del sito archeologico di Canne. Il sindaco non se può uscire franco, da quello che tutti considerano un danno di immagine alla città e alla Provincia e, come al solito, fa ricadere la colpa di questo grave disservizio pubblico sugli altri».

Sulla questione interviene anche l’assessore comunale al Turismo Giuseppe Gammarota che manifesta «sorpresa e dispiacere» per l’accaduto. Il tutto in una lettera inviata al direttore del Polo Museale della Puglia Fabrizio Vona, alla Soprintendente Simonetta Bonomi e alla Direttrice dell’Antiquarium Marisa Corrente.
Gammarota, sottolineando il rilievo storico e culturale del sito archeologico che in questi giorni di elevata affluenza di visitatori avrebbe garantito piena applicazione alla linea politica ministeriale di apertura straordinaria dei beni culturali, interroga sul perché l’Amministrazione comunale non sia stata preventivamente informata della situazione, ricordando la «disponibilità e sensibilità dimostrata dall’Ente alla soluzione di problematiche connesse alla gestione del personale addetto alla custodia e salvaguardia del Parco Archeologico e dell’Antiquarium, sostenendo finanziariamente la spesa di lavoro straordinario del personale in occasione di aperture prolungate per garantirne la piena fruizione».

L’assessore ha invitato ad accelerare i tempi per la sottoscrizione dell’accordo e del protocollo di gestione per valorizzare il sito, le cui prime strategie e ipotesi di lavoro per cogliere le potenzialità inespresse sul piano storico, culturale e turistico sono state già considerate nel corso di incontri tra il sindaco Cascella e il direttore del Polo Museale Vona.
Resta imprescindibile la volontà dell’Amministrazione comunale di accrescere le attività di promozione sulla scia del promettente successo della mostra “Annibale. Un viaggio”, allestita per celebrare l’anniversario della battaglia di Canne e visitabile sino al prossimo 22 gennaio nei sotterranei del Castello.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400