Cerca

bisceglie

Il Palio della Quercia
apre la festa
dedicata ai patroni

Palio della quercia Bisceglie

BISCEGLIE - Si apre oggi pomeriggio 4 agosto, con il “Palio della Quercia”, la storica e tradizionale festa in onore dei santi martiri Mauro vescovo, Sergio e Pantaleone, protettori di Bisceglie.
È un momento ludico che è stato ripescato dall’associazione culturale Schàra e ripristinato nel programma organizzato dalla Commissione Diocesana Feste Patronali. Infatti già nel 1871 si svolgeva il “Palio dell’antenne”, diventato poi della “cocagna” nel 1892 (in cui bisognava arrampicarsi per conquistare salumi e formaggi posti all’estremità di un palo alto e scivoloso unto di grasso) con un premio di 39 lire e quello “del mare” nel 1933 con regate e gare di nuoto. L’attuale Palio invece, denominato con la quercia simbolo della città, è una competizione a squadre provenienti da varie parrocchie e prevede varie tappe con prove di abilità e corse.

Dalla centrale via Marconi, alle ore 17, muoverà la parata di presentazione delle squadre partecipanti. Seguirà la gara a staffetta nei pressi del monumento Calvario e nel perimetro della villa comunale.
Alla fine i capitani delle squadre, in segno di unità, porteranno l’immagine dei tre santi sull’antico isolotto del porto. Con i festeggiamenti, dunque, si rivive a Bisceglie, come da decenni, l’evento più atteso dell’estate, che richiama emigrati e visitatori ed unisce la comunità biscegliese in piazza Vittorio Emanuele II, tra luminarie, bande e bancarelle di torrone e mercanzie d’ogni genere, ed i fuochi d’artificio.

Nella serata di sabato 6 agosto sarà collocato il sacro quadro ai piedi del teatro “Garibaldi” ed alle ore 21.30 ci sarà l’esibizione della cantante biscegliese Gabriella Aruanno con gli Ottavo Scalo. Inoltre in via Marconi sarà presentato il libro “Non molliamo ragazzi” (ed. Insieme), scritto da Agostino Picicco dell’Associazione Regionale Pugliesi di Milano, che ricorda il compianto presidente biscegliese Dino Abbascià.

Domenica 7 agosto, alle ore 10, matinè musicale con la banda locale “Biagio Abbate” diretta dal maestro Marco Codamo (che si esibirà nella cassarmonica in serata e lunedì sera); mentre alle ore 18, sarà celebrato il solenne pontificale in Cattedrale, presieduto dall’arcivescovo mons. Giovan Battista Pichierri.
Seguirà la processione con i busti argentei dei tre santi in piazza Vittorio Emanuele II, dei quali l’anno prossimo ricorrerà il nono centenario del ritrovamento delle reliquie. [luca de ceglia]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400