Cerca

a manfredonia

Minacce ad imprenditore
con proiettili in busta

Minacce ad imprenditorecon proiettili in busta

MANFREDONIA (FOGGIA) - Una busta gialla contenente tre proiettili 9x21, minacce di morte rivolte ad un noto imprenditore edile e ai suoi familiari e una richiesta estorsiva di 50.00 euro: per tentativo di estorsione è stato arrestato Pasquale Frattaruolo, di 35 anni, con precedenti penali, appartenente ad una nota famiglia del Gargano. L’uomo è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Manfredonia che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Elena Carusillo, su richiesta del pm Rosa Pensa, che ha coordinato le indagini.

Gli agenti di polizia avevano ricevuto una richiesta di intervento da parte di un imprenditore locale, Nicola Ricciardi, di 58 anni, fratello del sindaco di Manfredonia, Michele Ricciardi, dopo che questi aveva constatato il danneggiamento del vetro anteriore della propria autovettura all’interno della quale aveva rinvenuto una busta gialla. Il controllo del contenuto della missiva consentiva di appurare la gravità delle minacce di morte indirizzate non solo all’imprenditore ma anche alla sua famiglia, ed in particolare ai suoi figli per i quali gli estorsori riferivano di conoscere ogni spostamento.

La missiva oltre a contenere un’ultimatum di 10 giorni «invitava» l’imprenditore a non rivolgersi alla polizia ma a «qualcuno di strada». Le minacce venivano esplicitate ed accompagnate da tre proiettili cal. 9x21 contenuti nella busta, e dalla richiesta di preparare immediatamente 50.000 euro. Le indagini hanno consentito di raccogliere gravissimi elementi probatori a carico di Frattaruolo, con precedenti anche specifici, che è stato arrestato. Sono in corso ulteriori indagini tese all’individuazione di eventuali complici di Frattaruolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400