Cerca

Giovedì 26 Aprile 2018 | 00:02

Fuma durante la pausa
licenziato operaio a Melfi

La Fiom Cgil: «Solo una rappresaglia per aver chiesto una diversa turnazione»

Fuma durante la pausalicenziato operaio a Melfi

Francesco Russo

Un lavoratore della Dea Service - stabilimento dell’area industriale di San Nicola di Melfi che dà impiego ad una novantina di persone - è stato licenziato per esser stato sorpreso a fumare. Ma secondo la Fiom-Cgil, che ha segnalato l’episodio, l’iniziativa sarebbe «una rappresaglia» da parte dell’azienda in seguito alla richiesta, presentata dal diretto interessato insieme ad altri colleghi, di un nuovo calendario per la turnazione. Netta, la replica del responsabile del personale della Dea Service, secondo il quale il «provvedimento non ha nulla a che fare con le rivendicazioni sui turni, che tra l’altro erano pervenute anche da altri operai: la persona licenziata - evidenzia il rappresentante dell’azienda - non ha rispettato le regole, nemmeno dopo una prima contestazione, ed ha fumato all’interno dello stabilimento, non fuori come sostiene il sindacato in sua difesa». Ma andiamo per gradi, e partiamo dall’intervento della Fiom-Cgil. «La settimana scorsa presso la Dea Service di Melfi - spiega il sindacato - un lavoratore è stato licenziato con l’ingiusta motivazione di aver fumato una sigaretta durante la pausa, fuori dalla fabbrica. Sarà un caso che questo grave provvedimento ha raggiunto un lavoratore che aveva osato richiedere, assieme ad altri suoi colleghi, il miglioramento delle condizioni di lavoro? Nello specifico, infatti, i lavoratori della Dea Service avevano chiesto all’azienda la predisposizione di un semplice calendario riportante la turnistica. Dopo tale elementare istanza l’azienda - continua la Fiom - ha comminato due provvedimenti disciplinari con l’obiettivo di licenziare il lavoratore. Chiediamo quindi la revoca di quel provvedimento discriminatorio». «Il licenziamento - ribadisce Donato Catalano, responsabile del personale - non c’entra nulla con le richieste sui turni. Il problema vero è che il lavoratore è stato licenziato, perché sorpreso da un capoturno a fumare in orario di lavoro nello stabilimento, insieme ad un collega. Nonostante avesse avuto una contestazione, il giorno successivo l’operaio è stato visto fumare da una responsabile amministrativa e da un altro dirigente, sempre all’interno dello stabilimento ma con la porta di emergenza aperta, anche se questa volta durante la pausa. Nonostante la nuova contestazione - dice ancora - il diretto interessato ha continuato a negare. Abbiamo quindi provveduto al licenziamento per giusta causa, ai sensi del contratto di lavoro metalmeccanico. Il lavoratore sorpreso a fumare con lui, invece, si è scusato con l’azienda e per questo è stato soltanto sospeso per un paio di giorni. Per quanto riguarda i turni, poi - evidenzia - avevamo già spiegato in una riunione ai sindacati che svolgendo il servizio per Fca non possiamo fare i turni mensilmente, ma dobbiamo prevederli settimana per settimana, per evitare di trovarci impreparati in caso, ad esempio, di infortuni o malattie improvvisi».

melfila dea service controbatte: «non ha rispettato le regole, nemmeno dopo la prima segnalazione»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Dilettanti: tutti gli scenari playoff e playout

Dilettanti: tutti gli scenari playoff e playout

 
Il Foggia punta ai playoff

Il treno playoff aspetta il Foggia. Cittadella crocevia

 
Il Bari punta sul riscatto di Floro Flores

Il Bari punta su Floro Flores finora attore non protagonista

 
Mario Martone al Bif&st di Bari

La masterclass di Martone
«I giovani vanno guidati»

 
l Medioevo al Terzo Millennioi cinque Papi della storia di Bari

Dal Medioevo al Terzo Millennio
i cinque Papi della storia di Bari

 
Scritte No Tap sui muri della chiesa di Santa Lucia a Lecce

Lancio di uova e scritte No Tap sul muro della chiesa di Santa Lucia

 
Terremoto Molise, scossa avvertita anche nel Foggiano

Terremoto Molise, scossa
avvertita anche nel Foggiano

 

MEDIAGALLERY

Joseph Ratzinger,Papa Benedetto XVI, a Bari

Il saluto di Papa Benedetto XVI per il Congresso eucaristico a Bari

 
Giovanni Paolo II, Papa Wojtyla, a Bitonto

Giovanni Paolo II a Bari e Bitonto: parla agli agricoltori

 
Taranto, rapinatori seminano terrore in gioielleria e spaccano le vetrine

Taranto, rapinatori seminano terrore in gioielleria e spaccano le vetrine

 
Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

 
Lecce, bullismo a scuola

Lecce, bullismo a scuola

 
L'inseguimento in mare dello scafista con una tonnellata di droga al largo delle coste salentine

L'inseguimento in mare dello scafista con una tonnellata di droga al largo coste salentine

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 19

Ansatg delle ore 19

 
Italia TV
Sla per troppo sforzo,nuova teoria su malattia calciatori

Sla per troppo sforzo,nuova teoria su malattia calciatori

 
Meteo TV
Previsioni meteo della settimana

Previsioni meteo della settimana

 
Mondo TV
Trovata luce che spegne dolore cronico, scoperta in Italia

Trovata luce che spegne dolore cronico, scoperta in Italia

 
Economia TV
Mediolanum: nel mirino Gdf 544 milioni imposte Irlanda

Mediolanum: nel mirino Gdf 544 milioni imposte Irlanda

 
Calcio TV
Champions, Roma ko 5-2 a Liverpool

Champions, Roma ko 5-2 a Liverpool

 
Spettacolo TV
Marion Cotillard moglie indimenticabile

Marion Cotillard moglie indimenticabile

 
Sport TV
Motogp, oggi le libere ad Austin

Motogp, oggi le libere ad Austin