Cerca

atto vandalico

Sfregio a Rodi Garganico
bruciato il trabucco

bruciato trabucco rodi garganico

foto Michele Azzellino

RODI GARGANICO (FOGGIA) - Un incendio di natura dolosa ha distrutto il Trabucco Rodi Garganico, l’unico Trabucco di Rodi, non più utilizzato come strumento di pesca ma trasformato il luogo della cultura e della condivisione.
In una nota il presidente del Parco del Gargano, Stefano Pecorella, definisce «vile» il gesto compiuto da persone non ancora identificate. Si tratta - aggiunge - di «un attacco all’identità del Gargano». Il trabucco, di proprietà del Comune, era stato ricostruito una decina di anni fa con fondi pubblici: non era più utilizzato per la pesca ma era una attrazione turistica della zona poichè rappresentava una importante traccia della storia e della cultura garganica.

«Un’importante traccia della storia e della cultura garganica - afferma Pecorella - distrutta dal gesto ignobile di chi non ama la propria terra e i suoi simboli per eccellenza». «Di fronte a questo vile atto - aggiunge - è bene alzare la guardia per fermare un fenomeno dilagante che rischia di oscurare e calpestare l’identità di un territorio che alla sua storia e alle sue tradizioni deve molto. Un’identità alla quale il Parco del Gargano tiene particolarmente, come dimostrano i progetti già programmati dall’Ente per il recupero dei trabucchi storici con l’intento non solo di tutelarli, ma per costruirci attorno un sistema di valorizzazione del turismo culturale ed ambientale e di consolidamento delle tradizioni garganiche».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400