Cerca

nel Tarantino

Rifiuti radioattivi: rilievi a
ex deposito Cemerad di Statte

Il sindaco di Statte al Governo«S'intervenga per i fusti radioattivi»

TARANTO - Il commissario straordinario per le bonifiche del Sin di Taranto e Statte, Vera Corbelli, questa mattina ha effettuato un sopralluogo nei locali dell’ex deposito Cemerad di Statte, dove sono depositati da più di quindici anni 16.724 fusti di cui 3.334 contengono rifiuti radioattivi mentre nei rimanenti 13.380 sono contenuti rifiuti decaduti. Dopo la rimozione dei sigilli, da parte dei carabinieri del Nucleo Antisofisticazione (Nas), lo stesso commissario straordinario - con il supporto dei tecnici del proprio staff, successivamente ai rilievi e alle misurazioni effettuate da un esperto, ha avviato i primi rilievi sul posto.

Al sopralluogo hanno partecipato il sindaco di Statte nonché i rappresentati della Prefettura, della Questura, del comando provinciale dei carabinieri, del comando provinciale della Guardia di Finanza, del Corpo forestale dello Stato, dei Vigili del fuoco, dell’Ispra, dell’Arpa e dell’Asl. Il cronoprogramma operativo ha come obiettivo finale la messa in sicurezza del sito.

Corbelli è anche commissario straordinario per l'attuazione dell’intervento di messa in sicurezza e gestione dei rifiuti pericolosi e radioattivi siti nel deposito ex Cemerad. L’obiettivo è quello di rincapsulare i bidoni e trasferirli entro luglio 2017.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400