Cerca

Da oggi fino a settembre

Il Frecciarossa a Lecce
realizza il tutto esaurito

Il convoglio è previsto nei fine settimana. Palese: dopo tante sollicitazioni, ci hanno concesso un'elemosina

frecciarossa

LECCE - Il Salento è ad alta velocità. Da oggi, il Frecciarossa arriva a Lecce, con un collegamento - in arrivo e in partenza - con Milano nei giorni di sabato e domenica e nei festivi. E sembra che, se non c’è il tutto esaurito, poco ci manchi, anche se la società non si sbilancia a fornire i dati su vendite e prevendite.
Comunque, dopo una mobilitazione del territorio, avviata oltre tre anni addietro dalla «Gazzetta» con una petizione popolare che aveva interessato l’intera regione, sostenuta dalla politica e dalle istituzioni, Trenitalia e Ferrovie dello Stato hanno istituito il servizio sperimentale (fino al 18 settembre prossimo). Sarà il bilancio di fine estate, se avrà il segno «più» o il segno «meno», a decretarne il prosieguo.
Intanto, la prima corsa partirà, questa mattina, alle 6, dal capoluogo lombardo, per arrivare a Lecce alle 14.06 e ripartire dal Salento alle 15.40, per ritornare a Milano alle 23.50. Lungo il tragitto, il treno Etr 500 effettuerà nove fermate (oltre ai capolinea): a Reggio Emilia (da Milano, alle 6.47 - da Lecce, alle 23.04); a Bologna (7.19 - 22.37); a Rimini (8.12 - 21.42); ad Ancona (8.59 - 20.49); a Pescara (10.08 - 19.38); a Termoli (10.56 - 18.50); a Foggia (11.42 - 18.04); a Bari (12.39 - 17.04); a Brindisi (13.38 - 16.05).
Il fischio di partenza, dunque, arriva dopo una stagione di polemiche e di pressioni esercitate su Governo e Trenitalia. Ed anche il risultato è stato accolto tiepidamente. A dire il vero, il Salento avrebbe sperato in qualcosa di più che un servizio ridotto, per giunta sperimentale. «La questione del Frecciarossa Milano-Lecce si è conclusa con meno di un’elemosina - aveva detto l’onorevole Rocco Palese, tra gli altri in prima linea nella battaglia - concessa dal Governo nazionale ad un territorio che si è mobilitato come mai era accaduto prima, con accordi sottoscritti anche dalla Regione impegnatasi a stanziare fondi e poi sparita e muta dopo che Trenitalia ha comunicato che il Frecciarossa sarà istituito solo nei fine settimana».
Tornando alle corse, è da dire che le prenotazioni sono possibili già da un paio di settimane sui canali di vendita Trenitalia ed attraverso le agenzie di viaggio convenzionate, insieme a promozioni e a tariffe speciali per l’estate. I viaggiatori del Frecciarossa avranno a disposizione quattro opzioni diverse di sistemazione, con prezzi che variano anche a seconda del periodo e della tempestività della prenotazione (come accade per tutte le Frecce). Le classi sono la «executive», la «business», la «premium» e la «standard». In più, una serie di servizi a bordo, tra i quali la connessione wi-fi.
La scommessa, dunque, è già sui binari, pronta a partire. saranno solo il tempo e le richieste dei viaggiatori a confermare il gradimento e l’interesse per u collegamento che, indubbiamente, potrà apportare un contributo significativo al rilancio del trasporto sdu rotaia nella dimensione turistica salentina.
Poi, c’è da affrontare il problema dei collegamenti dalla stazione di Lecce ai centri dell’entroterra ed a quelli balneari. Ma è un’altra storia. Anzi, è sempre la stessa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400