Cerca

statte

Picchiò e rapinò anziano
arrestato incensurato

Con un complice tentò di rubare a casa di un anziano 71enne, ma non trovando soldi, lo picchiarono

carabinieri

STATTE (TARANTO) - E’ stato individuato e arrestato dai carabinieri un 23enne incensurato che, nel marzo del 2015 e insieme a un complice 19enne (già arrestato il 5 novembre scorso), picchiò e rapinò un anziano in un appartamento nel comune di Statte. Al giovane è stata notificata una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Taranto Giuseppe Tommasino su richiesta del pm Enrico Bruschi. L’arrestato risponde di rapina, lesioni personali e sequestro di persona, commessi ai danni di un anziano 71enne del luogo.

Il malcapitato, mentre si trovava in casa, aprì la porta a due giovani, con il volto parzialmente travisato da cappucci, che una volta avuto accesso nell’abitazione, lo picchiarono al capo e sulla schiena, utilizzando la gamba di un tavolino. Subito dopo i due malfattori, stante l’indisponibilità di denaro dell’anziano, si impossessarono di un computer portatile, appartenente al figlio della vittima; l’anziano fu poi rinchiuso a chiave in una stanza dell’abitazione. I rapinatori fuggirono, mentre l’anziano fu liberato e soccorso mezz'ora dopo da alcuni vicini, accorsi perchè richiamati dalle grida di aiuto dell’anziano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400