Cerca

5 vele blu

Il mare di Puglia
a «gonfie vele»
4 le località premiate

Torre dell'Orso

Torre dell'Orso

BARI - La Puglia turistica eco-sostenibile che tutela e salvaguardia l’ambiente va a «gonfie vele»: salgono infatti a quattro le località a 5 vele blu, secondo la classifica nazionale di Legambiente e Touring Club Italiano. New entry Castro (Lecce), riconfermate Otranto (Lecce), Polignano a Mare (Bari) e Melendugno (Lecce).
«Una grande soddisfazione per tutta la Puglia. - ha detto oggi incontrando i giornalisti l’assessore regionale al turismo, Loredana Capone - Questa competizione è un forte stimolo per l'intero territorio che migliora complessivamente i servizi per tutti e non solo per i turisti». «La Regione - ha proseguito - ha previsto un importante finanziamento per sviluppare la rete fognaria e gli impianti di depurazione; è stato firmato il protocollo di intesa con la compagnia aerea Ryanair per confermare e potenziare i collegamenti dall’Europa con il nostro territorio e presto sarà firmato un protocollo di intesa tra la società regionale 'Puglia promozione' e gli enti Parchi per lo sviluppo del turismo green».

«Nella classifica nazionale delle località 5 vele - ha spiegato il presidente regionale di Legambiente, Francesco Tarantini - i Comuni di Otranto, Polignano a mare, Melendugno e Castro si sono piazzati rispettivamente al 10°, 11°, 13° e 17° posto su 19 località valutate a livello nazionale e secondo 21 indicatori. Dal 24 al 30 luglio Goletta verde sarà in Puglia per monitorare ulteriormente lo stato del mare e delle coste. Non mancano località pugliesi che hanno ricevuto le 4 vele invece chiudono la classifica pugliese con una sola vela Castellaneta (Taranto) e Rodi Garganico (Foggia). Comunque tutti potranno partecipare al Concorso 'La più bella sei tu' per nominare la spiaggia migliore su tutto il territorio nazionale».

«Tutta la comunità - ha detto il sindaco della new entry Castro, Alfonso Capraro - ha partecipato con entusiasmo a rendere competitiva e fruibile la propria costa. E’ stato creato un impianto geotermico, potenziando la viabilità, i parcheggi, rigenerando il centro storico; è stata messa in sicurezza la costa rocciosa e si è proceduto alla modifica energetica di diversi edifici pubblici. Inoltre la statua di Minerva, recentemente ritrovata nel nostro territorio, potrebbe essere una ulteriore attrattiva per il turismo culturale nella nostra regione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400