Cerca

Operazione a Matera

Presa la banda del rame
3 arrestati, altri 3 ricercati

IN cella due romeni e un bulgaro: sono accusati di aver messo a segno 18 colpi tra il 2015 e il 2016

Presa la banda del rame3 arrestati, altri 3 ricercati

Accusati di aver commesso tra Puglia e Basilicata, nel corso del 2015 e del 2016, 18 furti di rame, rubato in particolare dai cavi di media tensione dell’Enel, tre cittadini stranieri (due fratelli romeni e un bulgaro) sono stati arrestati dai Carabinieri che stanno inoltre ricercando tre persone nei confronti delle quali sono state emesse altre tre ordinanze di custodia cautelare (due in carcere e una ai domiciliari).
I particolari dell’operazione denominata «Oro Rosso» sono stati forniti stamani, in una conferenza stampa, dal comandante provinciale di Matera dei Carabinieri, tenente colonnello Roberto Fabiani, e dal comandante del Nucleo investigativo, maggiore Daniele Di Noi. Durante l’incontro con i giornalisti è stato specificato che nell’operazione sono stati impiegati circa 40 militari dei Comandi dell’Arma di Matera, Foggia e Bat e che le ordinanze sono state emesse dal gip della Città dei Sassi Angelo Onorati, su richiesta del pm Rosanna De Fraia, per furti commessi nelle province di Matera, Potenza, Bari e Brindisi.
Nel corso degli ultimi mesi i Carabinieri - con cui, nell’operazione, hanno collaborato uomini del reparto Sicurezza dell’Enel - hanno sventato altri 12 furti. In totale, le persone indagate (una settima è stata denunciata in stato di libertà alla magistratura) sono accusate di aver rubato 14 tonnellate di rame, per un danno economico arrecato di circa 70 mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400