Cerca

politica

Pittella: sì al referendum
potrà cambiare l'Italia

marcello pittella

POTENZA - «Con la raccolta delle firme dei cittadini comincia oggi in tutta Italia la campagna referendaria in vista del voto di ottobre. Ed io ci sarò, ad uno dei tanti banchetti voluto dal Pd nelle piazze delle nostre città, per una grande mobilitazione nazionale. Ci sarò per dire sì al referendum destinato a cambiare il volto dell’Italia e il funzionamento delle istituzioni». Lo scrive, in un post su Facebook, il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella (Pd).

Il governatore inoltre sottolinea che «con l’abolizione del Senato per come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi, la riduzione di un terzo dei parlamentari e la fine del bicameralismo perfetto (un sistema che non ha nessun altro paese in Europa), l'abolizione delle Province e del Cnel, il tetto agli stipendi dei consiglieri regionali, lo stop al costoso ping pong tra i due rami del Parlamento per l’approvazione delle leggi e una chiara divisione di competenze tra Stato e Regioni, l’Italia si appresta a giocare una sfida davvero impegnativa. Una sfida che rappresenta il punto di svolta per un Paese che punta ad essere più stabile, più efficiente, più veloce, più semplice, più credibile».
Secondo Pittella, «risparmi, semplificazione dell’iter legislativo e risoluzione di molti conflitti di competenze sono gli obiettivi di un referendum che - conclude - farebbe dell’Italia il Paese che aspettiamo da sempre, non perdiamo questa occasione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400