Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 20:52

al palaflorio

Bari tutta un fumetto
è il «BGeek Festival»

Bari è tutta un fumetto arriva «BGeek Festival» per tre giorni al Palaflorio

di Livio Costarella

BARI - Essere o non essere geek, questo non è un problema. Se siete appassionati o semplicemente curiosi di tutto ciò che ruota attorno al mondo dei fumetti, la quinta edizione del «BGeek», il Bari Geek Festival 2016, è in arrivo. Quest’anno si svolgerà da venerdì 27 a domenica 29 maggio nel Palaflorio (un giorno in più, dunque, rispetto alle precedenti edizioni), che per l’occasione sarà ritrasformato nella fiera del fumetto più grande di Puglia.

Il «BGeek 2016» è stato presentato ieri nel Museo Civico di Bari da Francesco Monterisi (presidente della manifestazione, intervenuto insieme al suo staff, guidato anche da Daniele Monterisi e Andrea Dentuto), dall’assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Bari Paola Romano e dalla Presidente del I Municipio Micaela Paparella.

Ieri nel Museo Civico si è anche inaugurata una mostra personale di Roberto Recchioni, romano, classe ‘74, sceneggiatore e soggettista per il fumetto e il cinema, illustratore e critico, definito «la rockstar del fumetto italiano»: 71 le sue opere in esposizione fino al 18 giugno; Recchioni sarà inoltre ospite della manifestazione nei primi due giorni.

Quanto ai numeri e agli altri ospiti, i 5000 metri quadri del Palaflorio ospiteranno in tre giorni 47 ospiti, più di 120 eventi, 9 aree tematiche, 50 espositori. Il programma ricchissimo coinvolgerà tutti gli appassionati di comics, cinema, videogame, giochi di ruolo, YouTuber, cosplay. Tra gli ospiti più prestigiosi Gabriele Mainetti, regista del pluripremiato Lo chiamavano Jeeg Robot, il collettivo satirico The Pills, Immanuel Casto («Principe del porngroove») e i Mates, youtubers e giocatori di videogame con più di 4 milioni di iscritti sul loro canale e più di 64 milioni di visualizzazioni al mese.

Non mancheranno tornei di videogiochi, firmacopie con gli autori più influenti del mondo del fumetto, workshop, gare di cosplay, i concerti di Casto e delle Stelle di Okuto. E poi ancora ospiti come la cosplayer turca di fama mondiale Anzujamu e Giuseppe Cristiano, storyboard internazionale che ha lavorato per serie televisive come CSI, Six Feet Under ed altre. Il B-Geek dunque è già una delle fiere di settore più importanti in Italia, ma anche «una fiera del talento e della professionalità», come ha spiegato l’assessore Romano, che ha annunciato anche la presenza del Comune di Bari, con lo stand di «Porta Futuro», centro servizi sperimentale di accoglienza, orientamento e formazione al servizio delle esigenze occupazionali dei cittadini (e dunque di molti giovani talenti che affolleranno il B-Geek).

L’anno scorso sono stati 12mila, quest’anno se ne attendono anche di più, vista la durata spalmata su tre giorni. Tutti i dettagli per gli ingressi sono sul sito bgeek.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione