Cerca

bullismo

Angherie su ragazzo disabile
due condannati a Lecce

bullismo

LECCE - Il gip del tribunale di Lecce Michele Toriello ha condannato a due anni e otto mesi di reclusione ciascuno due giovani di 21 anni di Campi Salentina (Lecce), Riccardo Cassone e Edoardo Tauro, accusati di atti di bullismo ai danni di un ragazzino di 13 anni affetto da deficit psichici.
L’episodio avvenne nel novembre 2014 in un vicolo di Campi Salentina, a ridosso di una chiesa. Il disabile fu costretto a subire angherie di vario genere; venne ad esempio legato ad un cancello, in mutande, e costretto a fumare uno spinello mentre i bulli gli urinavano addosso. Un episodio reso ancor più grave dal fatto che i bulli filmarono tutto col cellulare mettendo le immagini su WhatsApp.

Il giudice si è riservato di decidere domani sull'istanza di revoca della misura degli arresti domiciliari presentata dai difensori dei due giovani condannati. Nelle scorse settimane i due imputati avevano chiesto di patteggiare la pena di due anni, col beneficio della pena sospesa, ma il gip non aveva ritenuto congrua la pena. La vittima e sua madre si sono costituite parti civili, avanzando una richiesta risarcitoria di 150mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400