Giovedì 16 Agosto 2018 | 19:42

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Tar su Rega

Niente scorta al giornalista
«Simulò il suo attentato»

nello rega

È accusato di aver simulato gli attentati contro di lui. Di qui la revoca della misura di protezione emesso dal Questore di Potenza nell’ottobre del 2011, provvedimento confermato dal Tar del Lazio a cui si era rivolto con un ricorso. Protagonista della vicenda è il giornalista potentino Nello Rega, che denunciò di essere stato intimidito dopo le inchieste sul mondo islamico e il suo libro «Diversi e divisi» proprio sul tema della convivenza fra islamici e cristiani. Oltre a respingere il ricorso, il Tar del Lazio ha condannato Rega al pagamento delle spese processuali. Il ricorrente, come dicevamo, ha impugnato il provvedimento con cui il questore revocò la misura di protezione «tutela su auto non specializzata», lamentandone l’illegittimità per eccesso di potere, difetto di motivazione, e altre violazioni di legge.

La misura era stata concessa in seguito a un presunto attentato subito mentre era alla guida della propria auto (denunciò di essere stato affiancato da sconosciuti che esplodevano contro di lui alcuni colpi di pistola).
Per il Tar «le motivazioni della revoca - si legge nella sentenza - si basano sulla segnalazione della stazione dei carabinieri di Potenza che riferiva dell’invito a comparire notificato al ricorrente quale persona sottoposta ad indagini per l’ipotesi di simulazione di reato, proprio con riferimento alla simulazione dell’attentato che aveva dato origine alla misura di protezione, nonchè ad altro episodio denunciato come minaccia alla sua persona».

La circostanza di essere indagato per simulazione di reato «proprio in ordine all’evento che ha determinato l’adozione della misura di protezione, in aggiunta ad altri comportamenti contrari all’accordo di protezione che hanno portato all’adozione di ben due diffide», per i giudici amministrativi «giustifica il provvedimento di revoca da parte dell’amministrazione che ritiene non sussistente una situazione di rischio per la persona del ricorrente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Lecce, rinforzo a centrocampo: arriva Scavone dal Parma

Lecce, a centrocampo c'è Scavone . Attacco, ok per Lamantia

 
Aretha Franklin

Aretha Franklin, anche la Puglia piange: il cordoglio social

 
Incidenti, dieci morti in due giorniGli psicologi: pericolo sottovalutati

Incidenti, dieci morti in due giorni
Gli psicologi: pericoli sottovalutati

 
Potenza, scontro tra auto: muore un migrante algerino, feriti in due

Potenza, scontro tra auto: muore un migrante algerino, feriti in due

 
Matera 2019, rivisto il piano delle opere previste in città

Matera 2019, rivisto il piano delle opere previste in città

 
Evade dai domiciliari per trascorrere Ferragosto al bar: arrestato

Evade dai domiciliari per trascorrere Ferragosto al bar: arrestato

 
Fc Bari

Bari calcio, tribunale si riserva decisione sul sequestro e su ammissione al concordato

 

GDM.TV

Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato
e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 

PHOTONEWS