Cerca

A Foggia migliaia di auto fantasma l'allarme

E alcune compagnie assicurative ritoccano la Rc auto dei clienti che pagano pirati al volante

A Foggia migliaia di auto fantasma l'allarme

BARI - Aumentano le auto senza assicurazione e lievita la Rc auto. E’ quanto sta accadendo anche a Foggia. «Per tutelare i nostri clienti in caso di incidente con un veicolo non assicurato- dice un agente assicurativo - abbiamo deciso di attuare un piccolo ritocco del premio, che ci consente di subentrare nel risarcimento del danno al nostro cliente in caso di sinistro con vettura fantasma».

L’aumento medio si aggira sui dieci euro e le compagnie di assicurazione, di norma, chiedono all’assicurato se vuole pagarlo o meno, ma di fronte all’eventualità di doversi rivolgere al Fondo vittime della strada e attendere molto tempo prima del risarcimento (la prassi da seguire se si è vittima di un’auto non assicurata) la scelta, come dire, è obbligata. Ma quante sono le auto non assicurate in giro per Foggia? «Secondo la nostra esperienza - rispondono da un’Agenzia di assicurazione - intorno al 40 per cento».

Una cifra da brividi che, pur ridimensionata dalla Polizia municipale, resta comunque alta: «Da quando non c’è più l’obbligo di esporre il tagliando - spiega il tenente Paolo Frattulino, responsabile della Viabilità per la Polizia locale - le verifiche sono limitate ai controlli eseguiti a seguito di sinistri o contravvenzioni. Partendo da questo, possiamo affermare che i veicoli in giro senza assicurazione a Foggia sono il 10%». Il dieci per cento di quelli controllati dai vigili appunto, ma se facciamo un calcolo anche approssimativo sul numero di auto in circolazione in città, vedremo che il pericolo è enorme. Se si considera una media di 80 mila veicoli in giro per Foggia, quelli pirata potrebbero essere dunque almeno 8 mila, un numero che rende altissima la probabilità di incontrarne uno e, purtroppo, di avervi a che fare a seguito di un incidente.

L’allarme è nazionale e dilagante. Si può scoprire chi non ha l’assicurazione inserendo la targa sul Portale dell’automobilista, ma il problema resta: chi ha deciso di non pagare conosce le conseguenze del proprio gesto, multe di migliaia di euro e sequestro del veicolo compresi (l’art. 193 del Codice della strada prevede, in caso di circolazione senza copertura assicurativa Rca, sanzioni da 841 a 3.366 euro, oltre al sequestro del veicolo). In altre parole, chi guida in queste condizioni non ha nulla da perdere. [a.lang.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400