Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 19:45

cultura

Mattarella a Bari
inaugura
la Biennale delle Memorie

presidente Mattarella

BARI - Alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si apre domani a Bari nel centenario della nascita di Aldo Moro, la prima Biennale delle Memorie, promossa dall’Associazione Italiadecide e dall’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani in collaborazione con la Regione Puglia, la Regione Basilicata, il Comune di Matera, il Comune di Martina Franca, l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, l’Università degli Studi della Basilicata e la Fondazione Matera 2019. I dettagli della manifestazione sono stati illustrati oggi a Bari in una conferenza stampa alla presenza, fra gli altri, del presidente dell’Associazione Italiadecide, Luciano Violante, del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, del rettore Università di Bari, Antonio Felice Uricchio, del rettore Università della Basilicata e presidente della Fondazione Matera-Basilicata 2019, Aurelia Sole.

La Biennale delle Memorie si presenta come l’unica grande iniziativa culturale a sud di Roma sui temi della identità e della memoria. Il tema di fondo è quello degli anniversari: dalla nascita di Aldo Moro (1916) alla nascita della Repubblica (1946), da Dante (prima data certa quella del battesimo, 1266) a Mozart (nato del 1756), dal matematico e astronomo Lagrange (nato nel 1736) a Freud (nato nel 1856), da Cervantes a Shakespeare (morti entrambi nell’aprile 1616).

«Alla manifestazione parteciperanno 52 personalità del mondo della scienza, della medicina, della letteratura, della musica, del diritto, della psicanalisi, delle scienze agrarie e dell’alimentazione. Apriamo domani - ha spiegato Violante - con il presidente Mattarella che ricorderà Aldo Moro. Ci sono tante cose nuove e importanti da Mozart al dna dei pugliesi con un genetista che spiegherà il dna della Puglia, una giornata dedicata all’olio ed al grano. Si tratta a mio parere della più importante iniziativa culturale del mezzogiorno, legata a problemi di carattere produttivi e commerciali. Tutto si connette anche a Matera 2019 ed è importante che Puglia e Basilicata collaborino».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione