Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 11:44

bari

Partorisce feto morto
indagini dei carabinieri

Partorisce feto mortoindagini dei carabinieri

BARI - Indagini sono in corso da parte dei carabinieri sulle circostanze della morte di una bambina nata con parto cesareo all’ospedale Di Venere di Carbonara, alla 41/a settimana di gestazione. Al momento del parto la piccola non aveva battito cardiaco. A denunciare l’accaduto è stato il padre della piccola, un impiegato di 42 anni, di Corato (Bari). La mamma, una donna di 36 anni, di Corato, seguita da un ginecologo privato, era ricoverata da 48 ore ed era previsto un parto naturale. Questa mattina i medici di turno nel reparto di Ostetricia hanno però deciso di intervenire con taglio cesareo a causa della rottura delle acque. Per cause da accertare, la bimba è nata senza battito cardiaco nonostante, a quanto si è saputo, pare non si fossero manifestati segni di sofferenza fetale.
I carabinieri dei Nas hanno sequestrato la cartella clinica della donna e consegnato il fascicolo al pm di turno, Savina Toscani, che disporrà l’autopsia sul corpo della piccola, per fare chiarezza sull'accaduto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione