Cerca

a foggia

Sequestrata discarica abusiva
e beni per 6 milioni
Sette denunciati per truffa

discarica guardia di finanza

FOGGIA - Una discarica abusiva di oltre 171.000 mq e altri beni per un valore complessivo di circa 6 milioni di euro sono stati sequestrati dai militari della Guardia di finanza a Foggia a conclusione di indagini coordinate dalla Procura e condotte in collaborazione con il Corpo forestale dello Stato. Sette persone sono state denunciate a vario titolo per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e attività di gestione di rifiuti non autorizzata che hanno portato ad una frode in danno del bilancio comunitario, nazionale e della Regione Puglia pari ad oltre 5,7 milioni.

In particolare, è emerso che la Regione Puglia ha liquidato ad un’associazione temporanea di imprese 3,7 milioni di euro per l'esecuzione di opere di bonifica di un canale situato in località Lupara di Cerignola. Dalla documentazione di collaudo risultava che i rifiuti dei lavori e delle opere realizzate erano stati regolarmente smaltiti, mentre le indagini hanno accertato che su un’opera di movimentazione terra, pari a circa 127.000 metri cubi, soltanto 21 mc risultavano smaltiti in discariche autorizzate mentre gli altri 106 erano stati smaltiti abusivamente in agro di Zapponeta (Foggia) in terreni di proprietà di una società controllata da uno degli indagati. L'associazione temporanea di impresa incassava così oltre 2,4 milioni per lo smaltimento dei rifiuti (fatto in modo illecito) riuscendo anche ad evadere la cosiddetta ecotassa dovuta alla Regione Puglia per 3,2 milioni. I beni sequestrati, su disposizione del gip di Foggia equivalgono alla somma del denaro indebitamente percepite più quello evaso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400