Cerca

vela a bari

Spettacolo sul lungomare
buon vento per 68 barche
verso le Bocche di Cattaro

Le imbarcazioni, quasi tutte pugliesi, sono state divise in due classi: Libera (A, B, C, D a seconda della lunghezza dello scafo) e Orc (a sua volta suddivisa in categorie: regata, gran crociera, crociera/regata) in base a cui verranno create la classifiche finali

vela a Bari

di ALESSANDRA MONTEMURRO

BARI - Vento da Levante tra i 10 e i 12 nodi, sole alto e mare calmo hanno accompagnato la partenza della XI regata internazionale Est 105. Sessantotto le imbarcazioni che si sono presentate sulla linea di partenza allestita davanti al molo San Nicola, a Bari, dal comitato di regata presieduto da Nicola De Vito. Il via alle 11.30 in punto mentre un drone sorvolava il campo allestito nello specchio d’acqua antistante il palazzo della ex Provincia di Bari riprendendo le barche dall’alto.
Alla prima boa di disimpegno, posizionata davanti alla spiaggia di Torre Quetta, la prima ad arrivare, dopo la sfilata lungo il tratto sud del lungomare di Bari, è stata Idrusa di Paolo Montefusco (CV Brindisi), seguita da Buenavista di Luigi Pannarale (Cus Bari) e Why Not di Vincenzo Martinelli (LNI Manfredonia). Centonove le miglia marine da percorrere per arrivare a tagliare il traguardo spostato quest’anno da Herceg Novi a Tivat, uno dei porti turistici più interessanti e innovativi d’Europa nell’incantevole fiordo montenegrino.

Le imbarcazioni, quasi tutte pugliesi, sono state divise in due classi: Libera (A, B, C, D a seconda della lunghezza dello scafo) e Orc (a sua volta suddivisa in categorie: regata, gran crociera, crociera/regata) in base a cui verranno create la classifiche finali. Fra le novità di questa edizione la sfida tra Aida Uniba, Neo Poliba ed Euristica, tre equipaggi con a bordo almeno il cinquanta per cento di universitari dell’Ateneo e del Politecnico di Bari, che si contendono il trofeo UniEst105.
Organizzata dal Cus Bari con lo Yachting Club Porto Montenegro (YCPM) e lo Jugole Grakalic Club (JGC), la Est 105 inaugura la stagione dei grandi eventi velici dell’VIII Zona Fiv. Con questa, infatti, si apre, come da tradizione, il Giro di Puglia, giunto quest’anno alla sua XXIIesima edizione. Undici in tutto le regate previste per due circuiti diversi: altura con regate fino a cinquanta miglia, e grande altura con regate oltre le cento miglia. Per adesso però le luci sono tutte sulla Est 105.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400