Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 14:11

Hub verso Oriente

Turkish Airlines annuncia: «Presto
il quinto volo tra Bari e Istanbul»

Turkish Airlines annuncia: «Presto il quinto volo tra Bari e Istanbul»

di FRANCO GIULIANO

BARI - «Aeroporti di Puglia» sogna da sempre di promuovere gli aeroporti di Bari e Brindisi quali «hub» verso il Sud Est del mondo. La nuova «alleanza» con la Turkish Airlines, la compagnia di bandiera del Paese della Mezzaluna (con i suoi 61 milioni di passeggeri trasportati, 72 mln entro la fine del 2016 e forte di una flotta di 299 aeromobili, 442 entro il 2019) potrebbe realizzare questo obiettivo.

A confermare questa ipotesi di sviluppo, ad un anno dal matrimonio con Adp, il general manager della compagnia Ismail Ozturk, il quale ha spiegato che «gli attuali quattro collegamenti settimanali tra Bari e Istanbul presto diventeranno cinque».

«Un ulteriore investimento che premia il rapporto con il mercato pugliese, confermato anche dai dati del coefficiente di riempimento dei voli, superiore al 70%». Un load factor che smentisce le ultime vicende legate alla situazione geopolitica dell’area.

Lo sviluppo dei collegamenti verso l’Italia (dieci le città collegate, compresa Bari) e in particolare verso la Puglia «è favorito - ha spiegato il rappresentante della compagnia - dalla nuova politica economica, che ha oramai spostato l’asse internazionale verso nuovi mercati».

«Il nostro Paese - ha aggiunto Ismail Ozturk - è oggi il collettore ideale fra l’Europa, l’Asia e l’Africa e il Medio Oriente. Per questo punta a diventare, attraverso l’Italia e dunque la Puglia, la naturale porta di accesso verso l’Europa e il ponte verso l’Asia».

La Turkish Airlines, membro «Star Alliance», ha festeggiato ieri il suo primo anniversario a Bari. Al taglio della torta, l’amministratore unico Giuseppe Acierno, il direttore generale di Adp, Marco Franchini, il più convinto sostenitore delle potenzialità di questo collegamento «che - ha detto - potrebbe offrire ai passeggeri pugliesi occasioni nuove rispetto agli hub europei classici».

«Con appena un’ora e quaranta di volo su Istanbul - ha aggiunto Acierno - si può raggiungere l’aeroporto Ataturk, il terzo in Europa dopo Londra e Parigi, quattro volte più grande di quello di Francoforte - il cui ampliamento verrà inaugurato nel 2018 - che attualmente offre 287 destinazioni (di cui 236 internazionali e 51 nazionali)».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione