Cerca

Il ponte del 25 aprile

I «tesori» del Salento
si svelano ai forestieri

Centinaia di volontari terranno aperti monumenti, chiese e palazzi

I «tesori» del Salento  si svelano ai forestieri

Chiese e monumenti aperti nel ponte del 25 Aprile. Ieri mattina, nella sede leccese di Pugliapromozione, sono state presentate le «Giornate dell’Archeorete del Salento», che si svolgeranno domani e martedì.

L’iniziativa è stata organizzata dall’associazione di promozione sociale «Terra Archeorete del Mediterraneo», che si avvale dell’ausilio di centinaia di volontari, di tante associazioni e del contributo di alcune istituzioni locali che credono nell’importanza della valorizzazione del patrimonio culturale ed ambientale per la crescita delle comunità civili del territorio salentino. Diversi i monumenti, promossi nelle passate manifestazioni, che sono stati preservati dal rischio di una totale distruzione grazie a progetti (pubblici o privati) di restauro e recupero.

Ed ecco i monumenti, le chiese ed i beni culturali che possono essere visitati.

Acaya : castello di Acaya con mostra archeologica «Roca nel Mediterraneo», biglietto ridotto 3 euro, il 25 aprile dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30; il 26 aprile dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. (telefono 347-2535235)

Alessano : chiesa di Santo Stefano di Macurano, sulla strada provinciale per Novaglie.

Andrano : chiesa ex conventuale dei padri predicatori di San Domenico e dedicata a Maria SS. della Grazia, in via Roma.

Aradeo : colonna di San Giovanni e centro storico.

Calimera : casa museo della civiltà contadina e della cultura grika, in via Costantini 52. Cannole : museo Ubaldo Villani della civiltà contadina, in via San Giovanni, al civico 87.

Carpignano Salentino : cripta di santa Cristina e frantoio ipogeo, largo Madonna delle Grazie, il 25 aprile dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, il 26 aprile dalle 15 alle 19.

Casarano : chiesa di santa Maria della Croce o di Casaranello e palazzo De Donatis.

Castrì : chiesa di san Vito martire e frantoio ipogeo solo il 25 aprile.

Corsano : cappella della Madonna dell’Alto, cappella della confraternita dell’Immacolata, chiesa di Santa Sofia, cappella di San Biagio, cappella di San Bartolomeo, cappella del Sacro Cuore di Gesù: visite guidate dalle 10 alle 16, partendo da piazzetta dei Caduti.

Cursi : chiesa di sant’Antonio Abate o del convento degli agostiniani, solo il 25 aprile.

Galatina : chiesa della SS. Trinità detta dei Battenti.

Giuggianello : cripta di San Giovanni, strada provinciale per Palmariggi, e museo etnografico.

Giurdignano : resti della basilica dei santi Cosma e Damiano detta Centoporte; cripta bizantina e frantoio ipogeo, il 25 aprile.

Guagnano : museo del centro studi del negramaro, solo il 25 aprile dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

San Cataldo : molo di Adriano, solo il 25 aprile, dalle 10 alle 13.

Lecce : chiesa di San Nicola di Mira, piazzetta Chiesa Greca, parrocchia San Nicola di Mira e chiesa di San Giovanni di Dio.

Leverano : torre federiciana, il 25 aprile dalle 10.30 alle 12 e dalle 16.30 alle 18.

Martignano : cappella di san Giovanni Battista e frantoio semi ipogeo di palazzo Palmieri, solo il 25 aprile.

Melendugno : chiesa di San Biagio, masseria San Biagio sulla strada provinciale Calimera-Borgagne.

Melendugno : area archeologica di Roca vecchia, solo su prenotazione al 327-5613762.

Minervino : chiesa di Sant’Anna a Specchia Gallone, dalle 10.30 alle 12.30.

Montesano Salentino : chiesa di San Donato e Palmenti.

Morciano di Leuca : palazzo Strafella e centro storico.

Muro Leccese : museo di Borgo terra e frantoio protonobilissimo.

Nardò : chiesa della Madonna dell’Alto, sulla Santa Caterina-Sant’Isidoro, il 25 aprile dalle 9 alle 12.30; il 26 solo su prenotazione per le scolaresche (telefono 380-4739285).

Neviano : museo del territorio presso abbazia di san Nicola di Macugno.

Ortelle : chiesa rupestre Madonna della Grotta.

Otranto : faro palascia capo d’Otranto, dalle 10.30 alle 18.30.

Palmariggi : cappella Madonna di Costantinopoli.

Patù : centopietre, chiesa di San Giovanni Battista; chiesa di Vereto, solo il 25 aprile; palazzo Liborio Romano, cappella di Sant’Antonio, chiesa di San Nicola presso agriturismo San Nicola.

Presicce : chiesa di Santa Maria degli Angeli.

Ruffano : chiesa di San Francesco da Paola.

Salve : chiesa parocchiale San Nicola Magno; santuario di Santa Marina a Ruggiano; chiesa Santu Lasi. Sanarica : cripta dell’Assunta.

San Donato : cappella Madonna della Gigiola, cappella Madonna dell’Inside, cappella Madonna Immacolata e cappella Madonna del latte.

Scorrano : ex chiesa di San Giovanni Battista e casa dei preti.

Soleto : chiesa di santo Stefano.

Spongano : chiesa dell’Immacolata. Supersano : museo del bosco.

Tiggiano : giardino del palazzo Serafini-Sauli con colombaia.

Tricase : chiesa di Santa Maria di Costantinopoli.

Tuglie : museo della civiltà contadina con la mostra della prima guerra mondiale.

Ugento : chiesa della Madonna della Luce.

Uggiano La Chiesa : cripta di Sant’Angelo, Casamassella.

Vignacastrisi: centro visite ambientali Canali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400