Cerca

Questura di Foggia

Aggressione nel «Cara»
di Borgo Mezzanone, un fermo

La vittima, a seguito delle ferite riportate, è stato ricoverato nel reparto di chirurgia generale

Aggressione nel «Cara» di Borgo Mezzanone, un fermo

FOGGIA - Gli agenti della questura di Foggia hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria un cittadino nigeriano, Osas Amadin, di 40 anni, poiché ritenuto responsabile del tentativo di omicidio compiuto nei confronti di un cittadino della Costa d’Avorio nella tarda serata del 13 aprile scorso nel 'Carà di Borgo Mezzanone.

L’uomo dovrà anche rispondere di false dichiarazioni sulla propria identità.
Le indagini degli agenti di polizia hanno accertato che la vittima aveva chiesto ad alcune persone che si trovavano con lui nel Cara di abbassare il volume della musica che stavano ascoltando e, per tutta risposta, uno di loro, dopo averlo colpito con alcuni pugni, lo aveva ferito con una coltellata ad un fianco e al braccio destro.

La vittima, a seguito delle ferite riportate, è stato ricoverato nel reparto di chirurgia generale.

Gli agenti hanno poi appurato che responsabile dell’aggressione sarebbe stato Osas Amadi, che inizialmente aveva fornito agli investigatori false generalità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400