Venerdì 20 Luglio 2018 | 09:00

Scandalo petrolio

Troppe patologie nella Val d'Agri»
Chieste indagini su acque e alimenti

Allarme non per i tumori, ma per altre malattie

Troppe patologie nella Val d'Agri» Chieste indagini su acque e alimenti

Più che l’attenzione ai tumori, bisogna alzare la soglia di monitoraggio di altre malattie e bene approfondire la situazione di alimenti e acque. Mentre la Procura di Potenza ha affidato ai carabinieri del Noe e a propri consulenti scientifici il compito di valutare l’eventualità di un’incidenza anomala di patologie, tumorali e non) collegate al possibile inquinamento da attività petrolifera e ha chiesto anche analisi su organismi viventi, bionidicatori e alimenti, un monito che appare esattamente in linea viene dall’Istituto Superiore di Sanità che, dai dati analizzati, spegne l’allarme sul petrolio ma alza il livello di attenzione per quel che riguarda altre patologie relativamente alla Val d’Agri.

«È degna di attenzione - scrivono i ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità in un report consegnato a febbraio alla Regione Basilicata - la situazione riguardante altre patologie non tumorali, ad eziologia multifattoriale, per le quali risultano, eccessi di mortalità e ospedalizzazioni rispetto all’intera Regione Basilicata».

Secondo le conclusioni dell’Iss - diffuse oggi nel corso di una conferenza alla Camera della commissione Ecomafie - «il profilo di salute dei residenti nelle aree interessate alla concessione estrattiva non sembra essere critico. L’analisi congiunta dei risultati dell’ospedalizzazione e della mortalità evidenzia una situazione che non si discosta da quella regionale per ciò che riguarda le patologie tumorali». Inoltre «anche l'analisi sui soli due comuni di Viggiano e Grumento Nova conferma quella riferita a tutta l’area interessata dalla concessione».

Nello studio si fa presente di «considerare le stime con grande cautela» per via della popolazione ristretta ma si fa presente come sia «necessario un approfondimento» sia su alimenti e acque sotterranee e superficiali sia sull'aspetto «sanitario valutando l'eventuale» possibilità di «indagini epidemiologiche». Un approfondimento sarebbe necessario, si afferma nello studio, «per comprendere se le concentrazioni rilevate degli inquinanti (organici ed inorganici) hanno la potenzialità di contaminare la catena alimentare per i prodotti coltivati nell’area» «anche se preliminare, non sembra evidenziare particolari criticità di carattere ambientale, in particolare per le concentrazioni del PM 2,5 (particolato fine, ndr) rilevate presso i centri abitati e per le concentrazioni dei metalli contenuti nel particolato sospeso. Le deposizioni atmosferiche sebbene non individuino criticità, evidenziano alcune variabilità stagionali con particolare riferimento ai contaminanti organici, che andrebbero approfondite per comprenderne l’origine».

In particolare, continua lo studio, «un approfondimento sarebbe necessario per comprendere le ragioni della variabilità stagionale del profilo dei contaminanti organici»; questo «per indagare le concentrazioni di fondo in aree verosimilmente imperturbate». Ed infine «per comprendere se le concentrazioni rilevate degli inquinanti (organici ed inorganici) hanno la potenzialità di contaminare la catena alimentare per i prodotti coltivati nell’area». [g.riv.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Commissione bilancio boccia rendiconto 2017: sgambetto ad Emiliano

Commissione bilancio boccia rendiconto 2017: sgambetto ad Emiliano

 
Ilva, Anac «Criticità in gara, ma stop spetta a governo» e Di Maio informa Conte

Ilva, Anac «Criticità in gara, ma stop spetta a governo» e Di Maio informa Conte

 
Taranto, omicidio imprenditore agricolo: assassino condannato a 16 anni

Taranto, omicidio imprenditore agricolo: assassino condannato a 16 anni

 
Foggia calcio, in appello via squalifica De Zerbi: -8 punti alla squadra

Foggia calcio, in appello via squalifica De Zerbi: -8 punti alla squadra

 
Crac Ferrovie Sud Est: Regione Puglia esclusa dalla parte civile

Crac Ferrovie Sud Est: Regione Puglia esclusa dalla parte civile

 
Bari, i dipendenti del Palagiustizia: «Nuova sede non sicura: è vicina alla Fibronit»

Bari, i dipendenti del Palagiustizia: «Nuova sede non sicura, è vicina alla Fibronit»

 
Decaro scrive alla Figc: «Il Bari riparta dalla serie C»

Decaro scrive alla Figc: «Il Bari deve ripartire dalla serie C»

 
Bari calcio, il sindaco Decaro incontra i tifosi: ecco il vademecum

Bari calcio, il sindaco Decaro incontra i tifosi: ecco il vademecum

 

GDM.TV

Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 

PHOTONEWS