Cerca

amministrative

Brindisi, Angela Carluccio
la candidata sindaco
sostenuta da Ferrarese e Rollo

L'avvocatessa (Noi centro) si impone su Guadalupi (Cor) e Boccuni (Impegno Sociale)

Brindisi, Angela Carluccio la candidata sindacosostenuta da Ferrarese e Rollo

di Antonio Portolano

È l’avvocato Angela Carluccio la vincitrice delle primarie della «grande coalizione di centro» che correrà per la carica di sindaco. L’ufficialità della sua vittoria è arrivata intorno alle 4 del mattino al termine dello spoglio di 4.484 schede andato avanti per buona parte della nottata col seguente responso: Angela Carluccio (Noi Centro) 1.974 preferenze; Pietro Guadalupi (Conservatori e Riformisti «Cor») 1.591, Vincenzo Boccuni («Democratici per Brindisi» e «Impegno Sociale») 907.

Si afferma quindi l’aspirante candidata dei centristi, i fedelissimi di Massimo Ferrarese che, dopo la decisione dell’Ncd di sostenere la candidatura dell’imprenditore Nando Marino si erano divisi.

Nemmeno un’ora di sonno e di nuovo in piedi, carica di grinta e voglia di fare. «Da oggi si lavora per le secondarie», scherza l’avvocatessa dopo il brillante risultato. «Chiuso un capitolo se ne apre un altro - prosegue Angela Carluccio -, abbiamo sostenuto un ritmo serrato per le primarie e intendiamo mantenerlo con grinta voglia di fare».

Se lo aspettava?

«C’è stata una partecipazione straordinaria, un bel consenso c’è voglia di fare. Sono molto contenta delle manifestazioni della gente per la novità. Spero di essere all’altezza dell’aspettativa nonostante i “gufi”. Porteremo nuovo linfa è ora di ripartire».

Da dove partirà per la costruzione del programma?

«Le politiche sociali per me sono un motivo di forte attenzione ma ci sono tanti temi importanti e interessanti. Devo conoscere ora nel dettaglio la situazione che si erediterà al Comune. Bisogna conoscere le risorse, i progetti che ci sono che si devono sviluppare quelli da rivedere. Concretezza, nessun proclama. Voglio essere obiettiva. Ho lavorato incessantemente, ho incontrato tanta gente e visto tanta voglia di partecipazione al contrario della disaffezione di cui si dice. Sono molto determinata e contenta di sperimentare questa opportunità. Spero di lavorare in modo serio e in gruppo. C’è stata una grande manifestazione di partecipazione democratica, una affluenza eccezionale un grande risultato per tutta la coalizione di cui dobbiamo essere molto soddisfatti.

Quanto ai primi giudizi al vetriolo circolati?

«Non mi entusiasmano le polemiche, c’è tanto da fare per ora penso solo a lavorare per la città».

Non sono mancate le critiche anche degli sfidanti il maresciallo Boccuni ha parlato di «franchi tiratori», Guadalupi ha parlato di mancato aiuto da parte dei suoi. Per ora tuttavia tutti riflettono sul dato e restano nella coalizione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400