Cerca

al perrino

Un reparto pediatria
a misura di bambino

«La degenza ospedaliera – ha affermato il dottor Fulvio Moramarco rivolgendosi agli ospiti – rappresenta un trauma per molti bambini. Così cerchiamo di alleviare il disagio»

pediatrico del Perrino

BRINDISI - È stato inaugurato ieri mattina il nuovo reparto di pediatria dell’ospedale Perrino dopo il riammodernamento realizzato anche grazie al contributo di Enel Cuore Onlus. Alla presentazione hanno partecipato Giuseppe Pasqualone, direttore Generale della ASL Brindisi, Fulvio Moramarco, direttore responsabile del reparto, Angelo Di Giovine, in rappresentanza di Enel Cuore Onlus, Cristiana Zongoli, presidente della cooperativa sociale Naukleros che, all’interno del reparto, gestisce le attività di clown terapia dal 2007.
Il reparto di Pediatria dispone di 20 posti letto di cui 18 in degenza ordinaria e 2 in regime di day hospital. Al suo interno vengono eseguite prestazioni di pronto soccorso e attività ambulatoriali per pazienti esterni. L'unità operativa si distingue per le attività di neurologia pediatrica, endocrinologia pediatrica, gastroenterologia pediatrica, immunoallergologia, nefrologia, reumatologia, ecografia. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Marialba Calò, dottor Pietro Conte, Roberta Del Sordo, Giuditta De Quarto, Francesco Gallo, Antonietta Villirillo, Francesco La Torre, Claudia Fontana, Licia Mastrototaro.

«La degenza ospedaliera – ha affermato il dottor Fulvio Moramarco rivolgendosi agli ospiti – rappresenta un trauma per molti bambini. Il nostro impegno professionale  deve essere rivolto alle cure mediche, senza tralasciare gli aspetti di comfort alberghiero che spesso rappresentano la maggior fonte di disagio per i bambini e le loro famiglie durante la degenza. Accoglierli in spazi gradevoli, offrire loro la possibilità di giocare o di distrarsi rappresenta una modalità di cura aggiuntiva che insieme alle capacità professionali proprie del medico si sommano per assicurare il migliore benessere possibile. Purtroppo i vincoli finanziari di bilancio, talvolta, non consentono alle pubbliche amministrazioni di porre il giusto impegno per aspetti che potremmo definire di ‘umanizzazione delle cure ospedaliere. Per questo motivo siamo grati a tutti i privati cittadini, a tutte le Aziende industriali e commerciali  della provincia di Brindisi che in tutti questi anni si sono impegnate per il reparto di Pediatria. Un grazie particolare va quest’anno ad Enel Cuore Onlus che ha ritenuto la U.O. di Pediatria dell’Ospedale di Brindisi, meritevole di un suo impegno economico, che ha consentito di realizzare degli spazi gradevoli dove i bambini possono vivere il loro periodo di degenza».

L'Enel Cuore Onlus ha finanziato il progetto di riammodernamento del reparto attraverso la società cooperativa sociale Naukleros di Brindisi. L'Unità operativa di pediatria è stata oggetto di riallestimento dei corridoi, delle stanze dei degenti, della ludoteca, dei poliambulatori annessi alle stanze di degenza, della zona sala aspetto per i genitori davanti alla medicheria. Per i rivestimenti murari sono state utilizzate particolari carte da parati ignifughe, atossiche, che possono essere rimosse senza lasciare alcun residuo chimico e che possono essere lavate con vapore o alcool. Il progetto è stato finalizzato a rendere il reparto e tutto l’ambiente circostante ancor più a misura di bambino e a facilitare le attività di clown terapia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400