Cerca

a Ceglie Messapica

Fiamme in villa imprenditore
non ha rinnovato contratti

L'azienda che si occupa di costruzione, riparazione e assemblaggio di componenti di elicotteri: in pochi anni ha visto crescere la propria attività tanto da passare da 40 a 352 dipendenti negli ultimi tre anni

Fiamme in villa imprenditore non ha rinnovato contratti

BRINDISI - Un incendio - di natura dolosa - ha distrutto la villa di campagna, alla periferia di Ceglie Messapica, nel Brindisino, di un imprenditore che lavora nel settore dell’aerospazio e che, perdendo alcune commesse, non ha rinnovato una settantina di contratti. La notizia è pubblica su alcuni giornali locali.

L’imprenditore è Angelo Antelmi della Tecnomessapia, azienda che si occupa prevalentemente di costruzione, riparazione e assemblaggio di componenti di elicotteri e che in pochi anni ha visto crescere la propria attività tanto da passare da 40 a 352 dipendenti negli ultimi tre anni.

Sull'episodio indagano i carabinieri che hanno ascoltato l'imprenditore il quale ha riferito che le fiamme sono state appiccate a pochi giorni di distanza dalla cessazione del contratto per 70 dipendenti con contratto a termine scaduto, che per il momento non potranno essere riassunti. I due fatti vengono quindi messi in relazione e non si esclude da parte degli investigatori che si sia trattato di un gesto di vendetta.

Persone non ancora identificate hanno sfondato la porta di ingresso della villetta e dopo aver cosparso di liquido infiammabile le stanze hanno acceso il fuoco. Quando un parente della famiglia è andato in campagna per portare da mangiare ai cani le fiamme erano spente e non è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco. La villa - il cui valore non è coperto da assicurazioni - non è dotata di telecamere di videosorveglianza e neanche di sistemi di allarme.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400