Cerca

Sabato 18 Novembre 2017 | 05:31

Melchiorre su scommesse e denaro sporco «Rendiamo obbligatorio il codice fiscale»Xxx

Melchiorre su scommesse e denaro sporco «Rendiamo obbligatorio il codice fiscale»Xxx

BARI - Dopo aver segnalato sospetti connessi alla raccolta scommesse, soprattutto in relazione alle partite del campionato di Eccellenza, il consigliere comunale Filippo Melchiorre (Fratelli d’Italia An) alza il livello dell’attenzione. E sul calcioscomesse propone l’introduzione dell’uso del codice fiscale per gli scommettitori.

«Le attività legate alle scommesse ed al gioco d'azzardo spesso sono utilizzate per riciclare innumerevoli quantità di denaro derivanti da attività illecite. Gli ultimi governi di centrosinistra hanno consentito la riduzione ad un decimo della maxi multa alle multinazionali del gioco d'azzardo poi ridotta ad un decimo e mai pagate o la proroga della concessione del Superenalotto senza gara».

Secondo Melchiorre, «per controllare il fenomeno basterebbe far fare le scommesse con il codice fiscale cosi come avviene per le sigarette o per i farmaci. In questo modo si potrebbe tracciare il flusso del danaro impedendo il riciclo del danaro sporco». L’invito è rivolto innanzitutto al sindaco. «Decaro - spiega il consigliere d’opposizione - potrebbe emanare un'ordinanza per incentivare questa scelta riconoscendo agli esercenti che decidono di tracciare chi scommette attraverso il codice fiscale,una sorta di marchio etico. A Terlizzi il Sindaco ha fatto una scelta simile definendo i locali “virtuosi” per chi ha dismesso le sloth machine per combattere la ludopatia. Auspichiamo che almeno questa volta il nostro appello sia accolto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione