Cerca

ambiente

Rete da caccia
uccide un daino

L’animale, rimasto incastrato con le corna , è morto di stenti e fame, secondo i volontari. Non è il primo episodio simile che si verifica nell'Andriese

rete da caccia

ANDRIA - La carcassa di un daino è stata recuperata da alcuni volontari delle guardie federiciane di Andria, nei pressi della azienda agricola provinciale Papparicotta. L’animale, rimasto incastrato con le corna in una rete da caccia, è morto di stenti e fame, secondo i volontari.

Saranno gli uomini del Corpo forestale dello Stato ad accertare per chi abbia installato la rete poichè l’associazione delle guardie federiciane denuncia che questo non è il primo episodio simile che si verifica. Nel 2013 la caccia e l’abbattimento di questi animali furono ipotesi prese in considerazione per contenerne il numero, diventato eccessivo. Fu poi il Parco dell’Alta Murgia a impedire che accadesse, decidendo di censire le aziende agricole del territorio per affidare loro gli animali in eccesso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400