Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 01:19

indagine

Soldi a Ryanair, indagati
attuali vertici Aeroporti Puglia

L'ipotesi contestata è abuso d'ufficio

aeroporti di puglia

BARI - Abuso d’ufficio è l’ipotesi contestata nel secondo filone d’indagine che riguarda il contratto sottoscritto da Aeroporti di Puglia con Ryanair: il sostituto procuratore che coordina il fascicolo Luciana Silvestris ha iscritto nel registro degli indagati l’amministratore della società che gestisce gli scali pugliesi, Giuseppe Acierno, il direttore generale Marco Franchini e il direttore amministrativo Patrizio Summo. Nomi che si aggiungono a quello di Domenico Di Paola, l’ex amministratore di Aeroporti di Puglia, al quale la procura contesta i reati di falso e truffa. Il filone d’indagine si concentra sulla proroga del primo contratto sottoscritto nel 2009 da Di Paola, proroga firmata nel 2014 finita nei mesi scorsi al centro di polemiche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione