Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 15:55

A Bari

Multe salate per le cicche
da martedì «tolleranza zero»

I trasgressori avranno in omaggio un consolatorio posacenere tascabile che comunque non potrà mai ristorarli della salata sanzione da 100 euro

Multe salate per le cicche da martedì «tolleranza zero»

BARI - Anni fa funzionava così: con l’allora vicesindaco e assessore alla polizia municipale, Emanuele Martinelli, ad ogni motociclista beccato senza casco il Comune dava uno in omaggio al momento del pagamento della sanzione. Per impartire una lezione di educazione civica. Ora con lo stesso metodo del bastone e della carota si apre un altro fronte: gli incalliti fumatori sporcaccioni che continuano a lasciare per terra i mozziconi di sigaretta.

Per ogni multa comminata da vigili urbani e ispettori dell’Amiu, i trasgressori avranno in omaggio un consolatorio posacenere tascabile che comunque non potrà mai ristorarli della salata sanzione da 100 euro.

È la nuova iniziativa messa in campo dall’amministrazione comunale per stanare gli imbrattatori da marciapiedi, quelli che, in barba alla nuova norma del collegato ambientale entrato in vigore lo scorso 2 febbraio, continuano a gettare per strada gomme da masticare, fazzolettini, carte e cicche di sigaretta. Senza alcun timore delle salate sanzioni. Come nel caso dei primi 18 cittadini multati in un mese e mezzo di controlli della polizia municipale e che ricorderanno per molto la passione per le bionde all’aperto. Soprattutto nelle piazze più gettonate come Umberto I, Moro e Cesare Battisti (qui infatti pare si concentra il più alto tasso di trasgressori-fumatori).

Ma non finisce qui. Ora la caccia ai mozziconi entrerà nel mirino dei controlli a tappeto anche per l’ordinanza posacenere all’esterno dei locali. Dopo un periodo di tolleranza durato oltre due settimane, da martedì entreranno in vigore i controlli serrati della polizia municipale e degli ispettori ambientali dell’Amiu nei confronti delle attività commerciali, come bar, ristoranti, pub, pizzerie, teatri, cinema e centri scommesse, che non si sono ancora dotate all’ingresso di contenitori-posacenere. Per i trasgressori scatterà, senza alcuna clemenza, la sanzione da 50 euro come previsto dall’ordinanza sindacale firmata da Antonio Decaro agli inizi di marzo. «Insieme all’Amiu e alla Polizia municipale – spiega l’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli - abbiamo deciso di regalare un posacenere portatile ad ogni cittadino sanzionato per aver gettato mozziconi di sigaretta per terra, sulla scorta dell’esperienza positiva che l’amministrazione comunale adottò anni fa nei riguardi di chi veniva multato per non aver indossato il casco. Dall’entrata in vigore dell’ordinanza, tutti i cittadini hanno infatti notato l’aumento del numero di portacenere per strada in seguito a quanto stabilito nell’ordinanza sindacale. Proprio per ringraziare i commercianti della pronta risposta e dell’atteggiamento collaborativo, abbiamo deciso di premiare simbolicamente il posacenere più bello tra quelli esposti all’esterno delle attività commerciali. Perché la città è la casa di tutti, e credo sia dovere di tutti far sì che si presenti in una veste più decorosa e più pulita».

Sono circa duemila i posaceneri tascabili che saranno distribuiti in diversi angoli della città, non solo ai cittadini multati, ma anche nell’ambito di iniziative ambientali di associazioni e mondo del volontariato.

fra. petr.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione