Cerca

basket

Brindisi-Capo d'Orlando
obiettivo mancato
negli ultimi secondi (69-70)

Terz’ultimo appuntamento casalingo in un palazzetto pieno in ogni ordine di posto dove i padroni di casa hanno provato a fare il regalo di Pasqua ai propri tifosi, senza riuscirci negli ultimi secondi

Basket Brindisi

Terz’ultimo appuntamento casalingo in un palazzetto pieno in ogni ordine di posto dove i padroni di casa hanno provato a fare il regalo di Pasqua ai propri tifosi, senza riuscirci negli ultimi secondi.

LE SQUADRE

BRINDISI: Banks, Calamo, Scott, Cournooh, Harris, Cardillo, Milosevic, Trotter, Gagic, Zerini, Anosike, Marzaioli. All. Bucchi

CAPO D'ORLANDO: Galipò, Stojanovic, Basile, Laquintana, Perl, Nicevic, Boatright, Jasaitis, Munastra, Bowers, Oriakhi, Nankivil. All: Di Carlo

LA PARTITA: 24-20; 43-37 (19-17); 54-52 (11-15); 69-70 (15-18)

Primo Quarto
Brindisi subito aggressiva in avvio di gara con un 7 a 0 di parziale frutto di 5 punti di Zerini. Dopo 4’ coach Di Carlo chiama time-out sull’ 11 a 4. Dopo il 19-6 del 7’ gli ospiti effettuano un contro break di 0-7 prontamente chiuso da una schiacciata di Banks (21-13). Bowers per Capo D’Orlando è efficace in attacco ed il periodo si chiude sul 24-20.

Secondo Quarto
Entra più confusa l’Enel nel quarto e Bucchi dopo 120’’ chiama time-out (24-23).
Primo vantaggio degli ospiti con una tripla di Basile (24-26). La partita sale di intensità con i due allenatori che ruotano i giocatori a disposizione. Gli ospiti provano la difesa a zona a metà periodo. Harris e Milosevic sono precisi dagli angoli e dopo 7’ il tabellone dice 41-32. Finale di quarto con diversi errori con le squadre che vanno al riposo lungo sul 43-37. Per i siciliani in evidenza Bowers con 11 punti mentre per Brindisi in doppia cifra Harris con 10 punti.

Terzo Quarto
Boatright dà ordine alla propria squadra ed in difesa gli ospiti aumentano la propria intensità. L’attacco di Brindisi fa fatica e sul 45-41 Bucchi chiama un provvidenziale time-out.
Al quinto minuto rientra Harris gravato di tre falli per Scott. Le difese hanno il sopravvento sugli attacchi costringendo spesso questi ultimi a tiri affrettati. Il folletto Boatright corre veloce in contropiede e all’ottavo minuto riporta prima le squadre in parità (49-49) e poi in vantaggio sul 51-52. Banks dalla lunetta manda tutti all’ultimo riposo sul 54-52.

Quarto Quarto
Rimette il naso avanti Capo D’Orlando con Boatright e Nicevic (54-57). Brindisi reagisce immediatamente e con un parziale di 6 a 0 si porta nuovamente avanti sul 60-57 dopo 4’.
Gli ospiti in difesa giocano sempre a zona provando ad imbrigliare i giocatori dell’Enel. Banks la buca da fuori portando i suoi compagni avanti di 3 punti a 4’ dal termine (63-60).
Botta e risposta tra le due squadre che continuano a giocare sul vantaggio di un possesso. A 2’ dal termine coach Di Carlo chiama time-out sul punteggio di 65-62.
Jasaitis da 3 in uscita dal time-out riporta le squadre in parità ma Scott replica con la stessa medaglia ad 1’ dal termine.
Il solito Boatright con un tiro da 3 riporta le squadre in perfetta parità (68-68) a 50’ dal termine.
Su errore al tiro di Scott Capo d’Orlando realizza il contropiede con Perl a 6’’ dal termine e Bucchi prova a chiamare l’ultimo time-out a disposizione per impostare l’ultima azione di gioco.
Banks in uscita dal time-out prova un tiro all’ultimo secondo e non realizza mentre la partita finisce la partita finisce sul 69-70 per gli ospiti. Per i siciliani 23 punti di un ottimo Boatright mentre per Brindisi non bastano i 17 del solito Adrian Banks.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400